Rassegna Stampa

Banca MPS (+0,9%): data room aperta a 10 investitori

In verde Banca MPS (+0,9%): il Corriere della Sera scrive che dieci investitori sono stati ammessi alla data room (analisi approfondita dei dati della banca) per valutare l'eventuale intervento nella ricapitalizzazione di Rocca Salimbeni. Tra questi la Qatar Investment Authority e i gruppi USA Atlas, Apollo e Soros.

Per Vivendi un'integrazione con Havas avrebbe senso

Arnaud de Puyfontaine, chief executive di Vivendi, mercoledì, nel corso di una conferenza organizzata a Barcellona da Morgan Stanley, ha ammesso che l'integrazione con Havas avrebbe senso, anche se non sono in corso trattative a riguardo. "C'è la capacità di rafforzarsi a vicenda. Esiste una convergenza tra media e contenuti e marketing e pubblicità", ha spiegato. Il finanziere bretone Vincent Bolloré detiene circa il 60% di Havas e il 15% di Vivendi attraverso Bolloré Group.

Santander riacquista il 50% dell'asset management da Warburg Pincus e General Atlantic

Confermando le indiscrezioni di inizio novembre del Wall Street Journal, il Banco Santander mercoledì ha raggiunto l'accordo per riacquistare il 50% della divisione di asset-management ceduto a Warburg Pincus e General Atlantic nel 2013. Non sono stati resi noti i dettagli dell'operazione. Santander Asset Management, all'epoca valutata 2 miliardi di euro, alla fine di giugno aveva asset in gestione per 173,6 miliardi e un organico di 700 addetti.

Snapchat presenta richiesta per l'Ipo da record a Wall Street. Debutto in marzo

Snap Inc. (nome assunto in settembre da Snapchat) ha presentato in modo confidenziale la documentazione per l'atteso collocamento a Wall Street. Secondo fonti citate dal Wall Street Journal l'Ipo potrebbe valutare la società Usa creatrice di Snapchat (software di messaggistica la cui caratteristica principale è la possibilità di cancellare in automatico testi, foto e video inviati) una cifra compresa tra 20 e 25 miliardi di dollari.

Platinum mette in vendita Exterion Media. Punta a incasso di oltre 750 milioni

Secondo quanto riportano fonti citate da Reuters, Platinum Equity, il private equity Usa che controlla Exterion Media Group, sta lavorando insieme a Goldman Sachs e Peter J. Solomon (divisione della francese Natixis) alla vendita dell'operatore di advertising esterno con l'obiettivo di incassare oltre 650 milioni di sterline (pari a più di 750 milioni di euro). Platinum Equity aveva acquisito Exterion Media nel 2013 da Cbs Outdoor per 225 milioni di dollari.

Snapchat presenta richiesta per l'Ipo da record a Wall Street. Debutto in marzo

Snap Inc. (nome assunto in settembre da Snapchat) ha presentato in modo confidenziale la documentazione per l'atteso collocamento a Wall Street. Secondo fonti citate dal Wall Street Journal l'Ipo potrebbe valutare la società Usa creatrice di Snapchat (software di messaggistica la cui caratteristica principale è la possibilità di cancellare in automatico testi, foto e video inviati) una cifra compresa tra 20 e 25 miliardi di dollari.

Platinum mette in vendita Exterion Media. Punta a incasso di oltre 750 milioni

Secondo quanto riportano fonti citate da Reuters, Platinum Equity, il private equity Usa che controlla Exterion Media Group, sta lavorando insieme a Goldman Sachs e Peter J. Solomon (divisione della francese Natixis) alla vendita dell'operatore di advertising esterno con l'obiettivo di incassare oltre 650 milioni di sterline (pari a più di 750 milioni di euro). Platinum Equity aveva acquisito Exterion Media nel 2013 da Cbs Outdoor per 225 milioni di dollari.

Google espande la sede di Londra. Per la Bbc l'investimento vale 1,16 mld

Google (la società in cui lo scorso anno sono confluite le attività nel Web di Mountain View in seguito alla creazione della holding Alphabet) ha comunicato piani per l'espansione dei suoi uffici di Londra, portando dagli attuali 4.000 a 7.000 addetti la sua forza lavoro nella capitale inglese. L'espansione prevede l'aggiunta di un palazzo di dieci piani al suo campus di Kings Cross. "Restiamo impegnati sul Regno Unito e siamo entusiasti di proseguire nel nostro investimento nel campus di Kings Cross", ha dichiarato Sundar Pichai, chief executive di Google.

Hapag-Lloyd (-3,5%): possibile riduzione quota controllo

La quota di controllo di Hapag-Lloyd, detenuta da un gruppo di investitori tra cui CSAV and Klaus-Michael Kuehne, potrebbe essere ridotta sotto il 50%: lo ha dichiarato lo stesso Kuehne ad Handelsblatt, precisando che il controllo della società rimarrebbe comunque in mano al pool di investitori.

Bat pronta a migliorare l'offerta da 47 mld $ su Reynolds American

Secondo quanto riportato da fonti citate dal Wall Street Journal, British American Tobacco (Bat, il colosso del tabacco produttore di sigarette con marchi come Lucky Strike o Ms) sarebbe disposta a migliorare, seppure marginalmente, la sua offerta d'acquisto da 47 miliardi di dollari su Reynolds American. Bat, che controlla già il 42,2% di Reynolds, aveva offerto in ottobre 56,50 dollari per azione (24,13 in contanti, il resto in azioni proprie) per una valutazione complessiva dell'azienda di Greensboro, North Carolina, di 81,3 miliardi.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa