Rassegna Stampa

Samsung tiene a freno Elliott e promette buyback e aumento della cedola

Samsung Electronics ha comunicato che valuterà la transizione verso una struttura di holding, sottolineando però di essere "del tutto neutrale" sulla prospettiva e di avere dato mandato a consulenti per analizzare a fondo l'ipotesi. "La revisione non indica l'intenzione di management o board di andare in una o nell'altra direzione", ha comunicato il gruppo sudcoreano, aggiungendo che ci vorranno almeno sei mesi per analizzare il dossier.

UniCredit (+1,1%): consegnate lettere di invito a consorzio aumento

In rialzo UniCredit (+1,1%): secondo quanto riportato dal Messaggero sono state recapitate a nove banche internazionali le lettere di invito a partecipare al consorzio di garanzia per l'aumento di capitale. Si parla di un'operazione da ben 13 miliardi di euro comprensiva della conversione di bond, ma la cifra potrebbe calare in relazione a quanto arriverà dalle dismissioni di asset.

Møller-Mærsk e Dong Energy studiano fusione da 10 mld $ dell'oil and gas

Secondo quanto riportano fonti citate da Reuters, le danesi Møller-Mærsk e Dong Energy starebbero trattando la fusione delle rispettive attività nell'oil and gas, creando una nuova entità del valore di oltre 10 miliardi di dollari, debito incluso. In settembre, il colosso danese dello shipping aveva annunciato l'intenzione di riorganizzare le sue attività nel tentativo di spingere la crescita in una fase particolarmente difficile per il combinato deprezzamento dei corsi del greggio e del costante declino delle tariffe dei noli.

Volkswagen estende al giugno 2017 linea di credito da 20 miliardi

Volkswagen ha comunicato lunedì di avere raggiunto l'accordo con le banche per estendere una linea di credito da 20 miliardi di euro fino al giugno del 2017. Misura che rientra negli sforzi messi in atto da Wolfsburg per mantenere la solidità finanziaria mentre gestisce l'impatto del cosiddetto Dieselgate. Due fonti avevano detto a Reuters che Volkswagen in estate aveva attinto ad almeno metà della linea di credito, ma il gruppo tedesco ha sottolineato che il prestito ponte è attualmente inutilizzato.

Mærsk Line studia acquisizione della tedesca Hamburg Süd

Secondo quanto riportano fonti citate dal Wall Street Journal, Mærsk Line, la divisione shipping del colosso danese Møller-Mærsk, sarebbe interessata ad acquisire la rivale tedesca Hamburg Süd. L'operazione permetterebbe al primo operatore di container al mondo (movimenta circa il 15% del trasporto marittimo globale) di espandere la propria presenza nelle tratte dall'America Latina al resto del mondo. Mærsk sarebbe interessata ad acquisire l'intero business di Hamburg Süd, che ha generato 6,7 miliardi di dollari di ricavi nel 2015.

Bancari Italia deboli, recuperano dai minimi causati da articolo FT

Bancari Italia deboli ma in recupero dai minimi della mattinata: l'indice FTSE Italia Banche segna -2%, l'EURO STOXX Banks -1,1%. I titoli italiani del settore sono stati penalizzati in avvio di seduta da quanto riferito dal Financial Times: in caso di vittoria dei "no" al referendum costituzionale di domenica prossima, fino a 8 banche sarebbero a rischio fallimento. Si tratta di quelli più problematiche: Banca MPS, BP Vicenza, Veneto Banca, Banca Carige e le quattro banche risolte, ovvero Banca Etruria, CariChieti, Banca delle Marche e CariFerrara.

Standard Chartered verso taglio del 10% dell'organico di corporate and institutional banking

Secondo fonti citate da Reuters, Standard Chartered si preparerebbe a ridurre di circa il 10% il suo organico nelle attività bancarie corporate e istituzionali. L'istituto britannico, le cui attività sono però prevalentemente in Asia, a inizio mese aveva presentato risultati relativi al terzo trimestre in frenata e sotto alle attese del mercato e il chief executive Bill Winters aveva definito la performance "inaccettabile".

Samsung Electronics valuta lo split proposto da Elliott Management

Secondo quanto riporta il quotidiano sudcoreano Seoul Economic Daily, Samsung Electronics potrebbe considerare lo split in due distinte società come proposto dal fondo attivista Elliott Management. L'hedge Usa in ottobre aveva inviato al colosso sudcoreano (di cui detiene una quota dello 0,62%) una letterà in cui chiedeva che il gruppo separarasse le proprie attività con la costituzione di una holding e il collocamento al Nasdaq della società operativa. In quell'occasione Samsung aveva dichiarato che avrebbe valutato attentamente le proposte.

Dal Wto in arrivo sanzioni contro Boeing per aiuti di Stato illeciti

Secondo fonti citate da Reuters, la World Trade Organization (Wto) è attesa a una pronuncia già nella giornata di lunedì 28 novembre in merito ai supposti aiuti di Stato illeciti ottenuti da Boeing nello sviluppo del nuovo aereo widebody 777X. In quella che è solo l'ultima puntata della lunga disputa tra Usa ed Europa in merito ai sussidi incassati dai rispettivi gioielli dell'aerospaziale Boeing e Airbus, il colosso americano è accusato in particolare di avere avuto garantiti incentivi fiscali.

Johnson & Johnson e Actelion confermano i negoziati

Confermando le indiscrezioni di Bloomberg, Johnson & Johnson e Actelion hanno comunicato di essere in trattativa per il possibile takeover che valuterebbe la biotech svizzera oltre 17 miliardi di dollari. Actelion, che ha sottolineato come non vi sia la certezza che i negoziati possano portare a un accordo, ha spiccato il volo sul listino elvetico nell'ultima seduta dell'ottava. Dopo avere sfiorato un progresso del 19% in intraday ha infatti chiuso venerdì con un guadagno del 16,77% (l'indice di Zurigo si è invece apprezzato dell'1,06%).

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa