Rassegna Stampa

Banca MPS (+5,74%, asta di volatilità): si tenta l'aumento di mercato, pronto l'intervento pubblico

Banca MPS (+5,74%, asta di volatilità) rimbalza dopo il -10% di venerdì dopo che il cda ha deciso di proseguire nel tentativo di realizzare l'aumento di capitale attraverso il mercato. Reuters cita fonti del ministero dell'Economia secondo cui c'è fiducia sulle possibilità di successo: in caso contrario sarebbe pronto un provvedimento di ricapitalizzazione preventiva dello Stato. Repubblica scrive che la Commissione UE avrebbe già dato il suo assenso. Secondo altre indiscrezioni di stampa MPS vorrebbe aprire la conversione dei bond subordinati anche agli investitori retail.

Lonza vicina all'acquisizione di Capsugel da Kkr per oltre 5 mld $

Secondo quanto riporta in esclusiva Reuters, Kkr sarebbe vicino all'accordo per cedere Capsugel alla svizzera Lonza in un'operazione da oltre 5 miliardi di dollari. Era stata sempre Reuters, lo scorso mese di marzo, a riportare che il private stava valutando la vendita o l'Ipo del produttore Usa di capsule e altri sistemi per la somministrazione di farmaci, acquisito nel 2011 da Pfizer per 2,4 miliardi di dollari. All'epoca erano indicate in corsa per acquisire Capsugel 3M, Danaher Corporation, Becton-Dickinson & Co., Thermo Fisher Scientific e Bayer.

Giappone: alzato a 114 mld il prestito a Tepco che vola a Tokyo (+17%)

Secondo fonti citate da Reuters, il Giappone aumenterà da 9.000 a 14.000 miliardi di yen (da 73 a 114 miliardi di euro al cambio attuale) il prestito senza interessi concesso a Tokyo Electric Power (Tepco), la utility che gestisce gli impianti nucleari di Fukushima colpiti da terremoto e tsunami nel 2011. Il costo del disastro è ora stimato in 22.600 miliardi di yen (184 miliardi di euro), oltre il doppio rispetto alle precedenti stime del governo di Tokyo.

Generali (+2%): cessione asset francesi ad Allianz, poi matrimonio con Axa

Generali in rialzo. Il Giornale riporta indiscrezioni secondo cui la compagnia triestina potrebbe avviare trattative per la cessione di Generali France ad Allianz (+1,6%). L'operazione sarebbe funzionale alla successiva fusione con la francese Axa (+1,7%), che in realtà sarebbe un'incorporazione di Generali in Axa, dato che quest'ultima capitalizza circa 58 miliardi di euro contro i 20 di Generali.

L'israeliana Keter rileva Abm Italia da Clessidra in deal da 400 mln

Keter Group, azienda israeliana specializzata nella produzione di mobili in materiale plastico, ha acquisito dal private Clessidra la rivale Abm Italia. Non sono stati resi noti i dettagli economici dell'operazione. Fonti citate da Reuters indicano però una valutazione intorno a 400 milioni di euro. Keter dallo scorso mese di luglio è controllata dal private Bc Partners e da Public Sector Pension Investment Board (Psp, fondo previdenziale canadese), che hanno rivelato l'80% dai fondatori, la famiglia Sagol, che hanno mantenuto il restante 20% del capitale.

Il Canada preferisce Airbus a Leonardo per la commessa degli aerei da soccorso

Secondo quanto riportano fonti citate da Bloomberg, il governo del Canada avrebbe scelto Airbus Group per la commessa relativa al rimpiazzo e alla manutenzione di 19 aerei da ricerca e soccorso, valutata 3,4 miliardi di dollari canadesi (circa 2,4 miliardi di euro). Il colosso dell'aero-spaziale avrebbe battuto la concorrenza di Leonardo-Finmeccanica, che faceva parte insieme a General Dynamics del Team Spartan. In gara c'era anche la brasiliana Embraer.

Sanofi studia un'offerta su Actelion che è in trattativa con Johnson & Johnson

Secondo quanto riporta Bloomberg, Sanofi starebbe valutando di presentare un'offerta su Actelion, sfidando l'americana Johnson & Johnson che con la biotech elvetica è in trattativa già da tempo. La big pharma transalpina avrebbe già reso noto il proprio interesse ad Actelion, ma non ha ancora deciso se andare avanti con la proposta. Joe Jimenez, chief executive di Novartis, aveva invece escluso la possibilità che il colosso farmaceutico elvetico potesse presentare un'offerta sulla connazionale.

Panasonic verso l'acquisizione dell'austriaca Zkw in deal da 1 mld $

Secondo quanto riporta il quotidiano nipponico Nikkei, Panasonic sarebbe entrata nella fase finale dei negoziati per acquisire Zkw, per una valutazione fino a 1 miliardo di dollari della società austriaca attiva in illuminazione ed elettronica per l'automotive. Panasonic ha chiuso la seduta a Tokyo in progresso dello 0,14% contro il declino dello 0,82% del Nikkei 225.

Novartis esclude un'offerta sulla connazionale Actelion

Joe Jimenez, chief executive di Novartis, avrebbe escluso la possibilità che il colosso farmaceutico elvetico possa presentare un'offerta sulla connazionale Actelion. "Abbiamo sempre detto che ci concentreremo su acquisizioni complementari da 2-5 miliardi di dollari", ha sottolineato Jimenez in un'intervista pubblicata dall'edizione domenicale del quotidiano di Zurigo Bick. Actelion aveva chiuso la seduta di venerdì con l'ennesimo rally del 4,35% a Zurigo, per una valutazione di quasi 22 miliardi di dollari.

Australia: inevitabile la perdita della tripla A

Secondo John Hewson è solo questione di tempo prima che l'Australia perda il rating in tripla A. "Il fatto che finiremo con il perdere la tripla A è scontato, è solo questione di tempo", ha dichiarato domenica, in un'intervista a Sky News, l'ex leader liberale ed economista. Secondo Hewson non c'è stato alcun dibattito realistico di opposizione o governo in Australia su come fare tornare il Paese a un surplus di bilancio. L'Australia è in deficit dal 2008 e secondo le più recenti previsioni ci rimarrà almeno fino al 2021.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa