Rassegna Stampa

Revisione strategica in Commerz. In vendita la polacca mBank

Commerzbank venerdì ha anticipato una revisione strategica delle sue attività che comporterà la perdita di migliaia di posti di lavoro e la chiusura di un quinto delle sue filiali. Il piano prevede investimenti per 1,6 miliardi di euro (di cui 750 milioni in nuove tecnologie). L'istituto tedesco, dopo il tentativo fallito di fondersi con la connazionale tedesca Deutsche Bank, sta anche valutando la vendita di mBank.

Advent pronta a unirsi a Bain e Carlyle nell'offerta su Osram

Secondo fonti citate da Bloomberg, Advent International starebbe trattando con Bain Capital per unirsi all'Opa del private di Boston su Osram Licht. Bain, già in cordata con Carlyle Group, aveva offerto 3,4 miliardi di euro per l'ex sussidiaria di Siemens ottenendo a inizio luglio l'appoggio del board della preda. Successivamente, però, si era fatta avanti l'austriaca (ma quotata in Svizzera) Ams, che aveva rilanciato a 4,3 miliardi.

Asia in declino. Male Shanghai, Tokyo chiusa per festività

Dopo una chiusura d'ottava in negativo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, deprezzatosi venerdì dello 0,80%), la nuova settimana inizia in Asia ancora al ribasso, soprattutto a causa delle tensioni geopolitiche e con il petrolio ancora in progresso di circa l'1% dopo che che fonti citate dal Wall Street Journal hanno indicato che ci vorranno diversi mesi e non le dieci settimane al massimo ipotizzate da Saudi Aramco per riparare i danni causati dagli attacchi alle strutture produttive dell'industria petrolifera dell'Arabia Saudita che avevano inizialmen

Arabia Saudita: necessari mesi per riparare danni da attacchi

Saranno necessari mesi e non settimane per riparare i danni causati dagli attacchi alle strutture produttive dell'industria petrolifera dell'Arabia Saudita che avevano inizialmente bloccato circa la metà dell'output del Paese. Secondo fonti governative e dei contractor citate dal Wall Street Journal ci vorranno infatti diversi mesi e non le dieci settimane al massimo ipotizzate da Saudi Aramco. La big oil a controllo statale starebbe offrendo di pagare tariffe premium per i ricambi e le riparazioni nel tentativo di accelerare il ritorno alla normale operatività.

Mediobanca sui massimi da maggio 2018, Del Vecchio potrebbe crescere ancora

Mediobanca +2,4% incrementa i guadagni e tocca a 9,9680 euro il massimo da maggio 2018. la recente mossa di Leonardo Del Vecchio (salito al 6,94% del capitale, secondo azionista dopo UniCredit, in base ai dati Consob) potrebbe preludere a richieste di modifica dello statuto (per poter nominare un a.d. esterno a Piazzetta Cuccia) e di varo di un piano industriale aggressivo. Secondo il Corriere della Sera Del Vecchio potrebbe incrementare ulteriormente la propria quota: fino al 10% non è richiesta l'autorizzazione della BCE.

Mediobanca sui massimi da maggio 2018 dopo mossa Del Vecchio

Mediobanca +1,2% sale sui massimi da maggio 2018. Il Corriere della Sera scrive che la mossa di Leonardo Del Vecchio (recentemente salito al 6,94%, secondo azionista dopo UniCredit) potrebbe preludere a richieste di modifica dello statuto (per poter nominare un a.d. esterno a Piazzetta Cuccia) e di varo di un piano industriale aggressivo. Il prossimo 28 ottobre è in programma l'assemblea degli azionisti, mentre per il 12 novembre è fissato l'aggiornamento delle linee evolutive del piano strategico 2019-2023.

SF - www.ftaonline.com

Avvio positivo per i bancari: domani assemblea Carige per ok a manovra rafforzamento

Avvio positivo per i bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna +1,3%. In evidenza UBI Banca +1,8%, Banco BPM +1,0%, BPER Banca +1,3%, FinecoBank +1,2%, Intesa Sanpaolo +1,3%, UniCredit +1,1%. Domani si tiene l'assemblea di Banca Carige per l'approvazione della manovra di rafforzamento da 900 milioni di euro. In un'intervista al Sole 24 Ore l'azionista Raffaele Mincione (dovrebbe controllare circa il 7% del capitale) ha dichiarato che voterà in favore della ricapitalizzazione.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Petrolio: riserve Usa in crescita di 592.000 barili (Api)

Secondo le stime riportate martedì dall'American Petroleum Institute (Api), le scorte di greggio in Usa hanno registrato un crollo di 7,2 milioni di barili nella settimana chiusa il 13 settembre. Le riserve di benzina sono invece aumentate di 1,6 milioni di barili. I dati dell'Api precedono quelli ufficiali della U.S. Energy Information Administration (Eia), che saranno diffusi in giornata. Secondo il consensus di S&P Global Platts, citato da MarketWatch, l'Eia dovrebbe comunicare una contrazione di 800.000 barili per il greggio.

Asia contrastata. Tokyo e Shanghai sono chiuse per festività

Dopo una seduta negativa per Wall Street (peggiore dei tre principali indici Usa l'S&P 500, deprezzatosi mercoledì dello 0,75%), alla riapertura degli scambi in Asia continua a essere la decisione della Federal Reserve (Fed) di non intervenire sui tassi d'interesse a condizionare i mercati. Mercoledì il Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie) li aveva lasciati invariati in un range del 2,25% -2,50% per il terzo meeting consecutivo.

Mediaset sui massimi da fine gennaio dopo notizia ricovero Berlusconi

Brusca oscillazione per Mediaset (+1,1% a 2,9580 euro) dopo che il Corriere della Sera ha riferito del ricovero di Silvio Berlusconi al San Raffaele di Milano a seguito di un malore causato da un'insufficienza aortica. Dall'entourage dell'ex premier si è poi appreso che si è trattato di una colica renale acuta. Berlusconi intende essere presente all'incontro in programma alle 14 a Villa Gernetto per la presentazione dei candidati di Forza Italia alle Europe.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa