Rassegna Stampa

Unicredit balza in avanti: rumor su Orcel nuovo CEO

Unicredit +4,9% balza in avanti dopo le indiscrezioni di Reuters: secondo una fonte vicina alla situazione Andrea Orcel sarà nominato CEO del gruppo in sostituzione del dimissionario Jean Pierre Mustier, confermando quindi le indiscrezioni degli ultimi giorni.

SF - www.ftaonline.com

Giappone: BoJ valuta acquisti più flessibili per gli Etf

Secondo quanto emerge dai verbali relativi al meeting della Bank of Japan (BoJ) di 17 e 18 dicembre, diversi membri del board responsabile per le politiche monetarie hanno indicato che l'istituto centrale nipponico dovrebbe cercare modi per rendere più flessibili i suoi acquisti di asset a rischio poiché la pandemia di coronavirus costringe a un prolungamento del suo massiccio programma di stimolo.

La Germania chiede aiuto a Taiwan sui chip per l'automotive

La Germania chiede aiuto a Taiwan per risolvere la carenza di chip che sta fermando la produzione nell'automotive. Il boom della domanda di prodotti tecnologici innescato dalla pandemia di coronavirus ha ridotto l'offerta globale di semiconduttori, causando danni evidenti a un'industria dell'auto sempre più dipendente dalla componentistica elettronica.

Tpg Capital pronto ad acquisire da At&t una quota in DirecTv

Secondo quanto riportato in esclusiva da Reuters, il private Tpg Capital sarebbe pronto ad acquisire da At&t una quota di minoranza nel capitale di DirecTv, per una valutazione dell'operatore televisivo satellitare di 15 miliardi di dollari. Per At&t il deal è funzionale all'abbattimento di un debito monstre di quasi 150 miliardi di dollari ma sarebbe un'ulteriore conferma del flop dell'investimento in DirecTv: l'ex monopolista telefonico Usa infatti acquisito la società californiana nel 2014 per oltre 67 miliardi di dollari (debito incluso).

Ncr vicina all'acquisizione di Cardtronics per 1,7 miliardi

Secondo fonti citate dal Wall Street Journal, Ncr Corporation sarebbe vicina all'accordo per l'acquisizione di Cardtronics, per una valutazione dell'azienda di Houston, tra i maggiori operatori globali di bancomat, di 1,7 miliardi di dollari. Ncr avrebbe messo sul piatto 39 dollari per azione, contro i 35 dollari proposti in precedenza da Apollo Global Management e Hudson Executive Capital (cifra su cui era già stato raggiunto un accordo tra le parti).

Piazza Affari peggiore in Europa e spread in rialzo. Pesa rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,52%

Piazza Affari peggiore in Europa e spread in rialzo. Pesa rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,52%.


Mercati azionari europei negativi. Wall Street debole: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,4%, NASDAQ Composite -0,3%, Dow Jones Industrial -0,6%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -1,52% (performance settimanale: -1,31%), il FTSE Italia All-Share a -1,43%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,75%, il FTSE Italia STAR a -0,63%.

Piazza Affari e spread sotto pressione causa rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,7%

Piazza Affari e spread sotto pressione causa rischio elezioni anticipate. FTSE MIB -1,7%.


Il FTSE MIB segna -1,7%, il FTSE Italia All-Share -1,6%, il FTSE Italia Mid Cap -1,1%, il FTSE Italia STAR -0,9%.

BTP e spread in peggioramento.
Il rendimento del decennale segna 0,74% (chiusura precedente a 0,67%), lo spread sul Bund 125 bp (da 115) (dati MTS).

Forti vendite sui bancari, MPS limita i danni su indiscrezioni piano rafforzamento patrimoniale

Forti vendite sui bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna -2,5%. Unicredit -2,9%, Banco BPM -2,9%, Intesa Sanpaolo -2,8%. Banca MPS -0,3% limita i danni grazie alle indiscrezioni di Repubblica. Secondo il quotidiano Rocca Salimbeni si appresta a presentare alla vigilanza UE un piano di rafforzamento patrimoniale composto da un bond subordinato da emettere a breve, un aumento di capitale da un miliardo di euro in primavera e un altro il prossimo inverno fino a un miliardo (l'importo esatto dipenderà dai risultati del primo semestre 2021).

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Intel in rally al Nasdaq su quarto trimestre oltre le attese

Intel ha chiuso in rally del 6,46% giovedì al Nasdaq, dopo che il colosso dei chip ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre segnati da un declino dei profitti netti da 6,91 miliardi, pari a 1,58 dollari per azione, a 5,86 miliardi, e 1,42 dollari. Su base rettificata l'eps è rimasto sostanzialmente invariato a 1,52 dollari. a fronte di ricavi scesi da 20,21 a 19,98 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 1,11 dollari e 17,53 miliardi rispettivamente.

Sanlorenzo: nuovi record in borsa e ipotesi salvataggio Perini Navi

Fase decisamente positiva in borsa per Sanlorenzo (invariata a 17,94 euro) che nelle ultime sedute ha accelerato al rialzo fino a toccare ieri (e ritestare oggi) il nuovo massimo storico a 18,00 euro. Il gruppo della cantieristica da diporto è da mesi impegnato nella trattativa per il salvataggio di Perini Navi, celebre cantiere viareggino specializzato nella costruzione di mega-yacht a vela.

Pages

Subscribe to RSS - Rassegna Stampa