Mercati Americani

Adesione superiore al 75% per l'offerta di Advent su Cobham

Secondo quanto riportato venerdì dal Financial Times, Advent International avrebbe ottenuto un'adesione superiore al 75% del capitale complessivo da parte degli azionisti di Cobham all'offerta d'acquisto da 4 miliardi di sterline (4,5 miliardi di euro) presentata in luglio. Il private Usa aveva messo sul piatto 165 pence per azione del gruppo britannico attivo nel settore della difesa, pari a un premio del 50% rispetto alla media dei prezzi dei precedenti tre mesi. Cobham ha aperto in rialzo di circa l'1% la seduta a Londra.

RR - www.ftaonline.com

Lundbeck rileva Alder BioPharmaceuticals per 1,95 miliardi

Lundbeck ha comunicato di avere raggiunto l'accordo per rilevare Alder BioPharmaceuticals, per una valutazione dell'azienda dello Stato di Washington (specializzata nello sviluppo di trattamenti dell'emicrania) di 1,95 miliardi di dollari. Il gruppo farmaceutico danese pagherà 18 dollari in contanti per azione Alder, cui andranno ad aggiungersi altri 2 dollari una volta ottenuta l'approvazione da parte dell'European Medicines Agency (Ema) per l'eptinezumab. Alder aveva chiuso in rally del 3,29% venerdì al Nasdaq a 10,06 dollari di valore.

RR - www.ftaonline.com

Sainsbury studia vendita mutui per incasso di 1,46 miliardi

Secondo quanto riportato domenica da The Telegraph, Sainsbury starebbe lavorando con gli advisor alla vendita del suo portafoglio di mutui immobiliari. Alla fine dello scorso febbraio il business valeva 1,4 miliardi di sterline (1,57 miliardi di euro al cambio attuale) e, secondo il quotidiano londinese, potrebbe garantire un incasso di 1,3 miliardi (1,46 miliardi di euro) al retailer britannico, impegnato nel migliorare le sue finanze dopo lo stop regolatorio all'acquisizione di Asda (sussidiaria di Walmart in Gran Bretagna).

S&P 500 in cerca di equilibrio sopra quota 3000

Seduta pressoché identica a quella precedente, venerdì, per l'S&P 500. L'indice americano ha terminato le negoziazioni a quota 3007,39 (-0,07%), praticamente fermo sui livelli trattati giovedì. La permanenza sopra area 3000 rappresenta comunque un primo passo verso un nuovo attacco ai record di luglio, avvicinati dai massimi intraday delle ultime due sedute a 3020 circa. Il successo su tali resistenze rappresenterebbe una svolta nel medio lungo periodo, proiettando target in territorio inesplorato tra i 3100 e i 3120 punti.

Borsa Usa: positivo il bilancio dell'ultima ottava

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana senza grandi variazioni. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,14% mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno perso rispettivamente lo 0,07% e lo 0,22%. Emergono ulteriori segnali distensivi sul fronte della guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro Pechino.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani