Mercati Americani

Borsa Usa: indici in leggero calo

La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in leggero calo dopo i record di ieri. L'S&P 500 e il Nasdaq Composite perdono lo 0,1%. Piatto il Dow Jones. Sotto i riflettori ancora la guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro Pechino. Funzionari cinesi avevano annunciato giovedì che un reciproco annullamento dei dazi era stato concordato nell'ambito dell'accordo di fase uno, ma le fonti di Washington sono state discordi: il Wall Street Journal ha infatti riportato sia di conferme che di smentite all'intesa sulle tariffe commerciali.

USA: sotto le attese a novembre la fiducia dei consumatori del Michigan (preliminare)

La stima preliminare di novembre dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 95,7 punti, risultando inferiore alle previsioni degli addetti ai lavorim pari a 95,9 punti, ma superior e alla rilevazione precedente, fissata 95,5 punti (rivisto da 96 punti). L'indice sulle aspettative future è salito a 85,9 punti da 84,2 punti precedenti (consensus 84,9 punti).

CC - www.ftaonline.com

Activision Blizzard va oltre il consensus nel terzo trimestre

Activision Blizzard ha comunicato giovedì dopo la chiusura di Wall Street risultati relativi al terzo trimestre segnati da profitti netti in declino da 260 milioni di dollari, pari a 34 centesimi per azione, a 204 milioni, e 27 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 38 centesimi, a fronte di ricavi in flessione da 1,51 a 1,28 miliardi di dollari. Gli ordinativi netti (net bookings, metrica non-Gaap utilizzata dalle società del settore e che comprende vendite digitali e fisiche) sono invece scesi da 1,66 a 1,21 miliardi di dollari.

Take-Two Interactive registra balzo dei ricavi del 74% annuo

Take-Two Interactive Software ha comunicato giovedì dopo la chiusura di Wall Street un balzo del 74% annuo per i ricavi del secondo trimestre del suo esercizio, a quota 857,8 milioni di dollari. Nei tre mesi i profitti netti sono quasi triplicati da 25,4 milioni di dollari, pari a 22 centesimi per azione, a 71,8 milioni, e 63 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 1,93 dollari contro gli 1,71 dollari del consensus di FactSet.

Brasile: in ottobre tasso d'inflazione calato al 2,54% annuo

Secondo quanto comunicato giovedì dall'Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística (Ibge, l'ente nazionale di statistica), nei 12 mesi allo scorso 31 ottobre il tasso d'inflazione è calato in Brasile al 2,54% annuo dal 2,89% precedente (3,43% nel periodo settembre 2018-agosto 2019), attestandosi sui minimi dal 2,68% dell'aprile 2018. Il dato è inferiore al 2,97% atteso dagli economisti.

Disney in rally al Nyse. Accordo con Amazon per lo streaming

Walt Disney è andata in rally di oltre il 5% in after market (la seduta di giovedì al Nasdaq si era già chiusa in rialzo dell'1,29%), dopo avere comunicato risultati relativi al quarto trimestre dell'esercizio 2019 segnati da profitti netti crollati da 2,32 miliardi, pari a 1,55 dollari per azione, a 1,05 miliardi, e 1,07 dollari. I ricavi sono però rimbalzati del 34% annuo a 19,1 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 94 centesimi e 19,2 miliardi rispettivamente.

Bostic (Fed) in dissenso con l'ultimo taglio dei tassi Usa

Raphael Bostic, president della Federal Reserve (Fed) di Atlanta, ha dichiarato giovedì che probabilmente avrebbe espresso dissenso per l'ultimo taglio dei tassi d'interesse deciso a fine ottobre, visto che l'economia Usa è "solida" e non necessita di allentamento. Bostic quest'anno non è membro votante del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie) e non partecipa neppure alle discussioni nel corso dei meeting del Fomc.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani