Mercati Americani

Sotto la parità Citigroup a New York (-0,13%)

Sottotono il titolo di Citigroup a Wall Street: l'azione della banca cede lo 0,13% e si riporta a 49,49 dollari mentre l'indice di settore DJ US Banks segna un rialzo dello 0,20 per cento. L'istituto sta cooperando in un'inchiesta che coinvolgerebbe diversi operatori del mercato degli interest rate swap.

Cardinal Health (+4% a Wall Street): primo trimestre sopra attese

Cardinal Health +4% a Wall Street. Il gruppo farmaceutico ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel primo trimestre l'Eps adjusted si è attestato a 1,24 dollari su ricavi per 32 miliardi di dollari. Gli analisti avevano previsto un Eps di 1,21 dollari su ricavi per 31,1 miliardi.

Biglietto verde in rimonta: Dollar Index +0,3%

Dollaro ancora in recupero sulle maggiori valute nel primo pomeriggio: il Dollar Index segna un rialzo dello 0,30 per cento. Il biglietto verde guadagna lo 0,38% sull'euro (cambio EUR/USD in calo a 1,0942) e lo 0,07% sulla sterlina. Il vantaggio del dollaro sullo yen è di 0,38 punti percentuali. Oltre ai dati macroeconomici, influiscono sempre di più sui mercati dei cambi le crescenti tensioni in vista delle prossime elezioni dell'8 novembre per la presidenza degli Stati Uniti.

Piazza Affari accelera al ribasso, tocca minimi di seduta: Ftse Mib -1,30%. Bancari e petroliferi sotto pressione

Piazza Affari accelera al ribasso, tocca minimi di seduta: Ftse Mib -1,30%. Bancari e petroliferi sotto pressione.


Il Ftse Mib segna -1,30%, il Ftse Italia All-Share -1,19%, il Ftse Italia Mid Cap -0,46%, il Ftse Italia Star -0,23%.

Mercati azionari europei deboli:
DAX -0,5%, CAC 40 -1%, FTSE 100 -0,7%, IBEX 35 -0,8%.

Poco più di un'ora dopo l'apertura di Wall Street: S&P500 +0,01%, Nasdaq Composite -0,01%, Dow Jones Industrial -0,13%.

Borsa Usa: indici poco mossi

La Borsa di New York ha aperto la prima seduta della settimana poco mossa. Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq Composite sono attorno alla parità.
A settembre i consumi sono cresciuti, in linea con le attese, dello 0,5% mentre i redditi sono aumentati dello 0,3% contro il +0,4% indicato dal consensus.
Il dato sull'inflazione PCE ha registrato un aumento dello 0,1% su mese e dell'1,7% su base annua.

Baker Hughes (+1% a Wall Street): maxi fusione con GE

Baker Hughes +1% a Wall Street. Il fornitore di servizi all'industria petrolifera ha raggiunto un accordo per la fusione con le attività nell'oil and gas di General Electric. La nuova società sarà partecipata al 62,5% da GE e al 37,5% dagli azionisti Baker Hughes. Questi ultimi riceveranno un dividendo straordinario di 17,50 dollari per azione.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani