Mercati Americani

USA: richieste sussidi disoccupazione 249 mila

Negli USA le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 30 settembre si sono attestate a 249 mila unità, inferiori alle attese (257 mila) e al dato rilevato la settimana precedente (254 mila). Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione si attesta a 2,058 milioni, inferiore ai 2,090 milioni attesi.

Wal-Mart Stores (-3% a Wall Street): stime prossimi due esercizi riviste al ribasso

Wal-Mart Stores -3% a Wall Street. Il colosso della distribuzione ha rivisto al ribasso le stime di utile per i prossimi due esercizi. Il prossimo anno l'Eps è previsto stabile (in precedenza era atteso in crescita) mentre l'utile per azione per l'esercizio fiscale 2019 dovrebbe crescere del 5%, meno rispetto al +5-10% indicato in precedenza. Confermate le indicazioni per l'anno in corso (Eps a 4,29-4,49 dollari, su base adjusted a 4,15-4,35 dollari).

Piazza Affari in verde: Ftse Mib +0,34%. UniCredit e Safilo sotto i riflettori

Piazza Affari in verde: Ftse Mib +0,34%. UniCredit e Safilo sotto i riflettori.


Il Ftse Mib segna +0,34%, il Ftse Italia All-Share +0,26%, il Ftse Italia Mid Cap -0,49%, il Ftse Italia Star -0,47%.

Mercati azionari europei sotto la parità:
DAX -0,2%, CAC 40 -0,1%, FTSE 100 -0,2%, IBEX 35 +0,2%.

Pochi minuti dopo l'apertura di Wall Street: S&P500 -0,3%, Nasdaq Composite -0,4%, Dow Jones Industrial -0,2%.

Newmont in denaro a Wall Street, Woodley a capo del business nordamericano

Acquisti su Newmont Mine a New York, il colosso minerario segna in avvio di seduta a Wall Street un rialzo del 2,16% e si riporta a 34,99 dollari. Il gruppo ha annunciato oggi la nomina di Andrew Woodley a capo del business del Nord America con efficacia dal prossimo 2 gennaio 2017. Il manager prende il posto di Tome Kerr che si ritira dopo 32 anni al servizio della compagnia. Woodley è stato in passato presidente e amministratore delegato per Rio Tinto del maxi giacimento di rame e oro di Oyu Tolgoi in Mongolia.

USA: Indice PMI servizi di settembre a 52,3 punti

Markit Economics ha comunicato che negli Stati Uniti a settembre l'indice PMI dei Servizi e' cresciuto a 52,3 punti da 51 punti di agosto, in crescita anche rispetto alla lettura flash pari a 51,9 punti. La lettura odierna conferma dunque un ulteriore accelerazione della crescita delle attività terziarie, nonostante la creazione di nuovi posti di lavoro sia su livelli minimi da oltre tre anni.

USA: indice ISM non manifatturiero cresce a settembre

L'Institute for Supply Management ha comunicato che l'indice ISM non manifatturiero e' aumentato nel mese di settembre a 57,1 punti dai 51,4 punti del mese precedente. Il dato e' risultato superiore alle previsioni degli economisti fissate su un indice pari a 53 punti. La lettura odierna conferma il trend espansivo che prosegue ormai da 80 mesi consecutivi.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani