Mercati Americani

Masayoshi Son di SoftBank lascia il board di Alibaba Group

Masayoshi Son, fondatore e chief executive della conglomerata tecnologica SoftBank Group, ha annunciato che lascia con effetto immediato il board di Alibaba Group Holding. Le dimissioni arrivano in contemporanea a quelle (annunciate però in maggio) di Jack Ma, numero uno del gigante cinese del commercio elettronico che esce invece dal consiglio di SoftBank. Son era entrato nel board di Alibaba nel 2005, Ma in quello di SoftBank nel 2007. SoftBank ha chiuso in flessione dello 0,48% a Tokyo, contro la perdita dell'1,22% del Nikkei 225.

Ally Financial e CardWorks annullano fusione per il Covid-19

Ally Financial ha toccato un rally superiore all'11% in after market (la seduta di mercoledì al Nyse si era però chiusa con un crollo del 5,62%), dopo che l'ex Gmac (braccio finanziario di General Motors) ha comunicato di avere raggiunto l'accordo con Cardholder Management Services per annullare la fusione annunciata in febbraio. I termini dell'intesa prevedevano che Ally acquisisse CardWorks per 2,65 miliardi di dollari in contanti e azioni. Non è previsto il pagamento di alcuna termination fee o break-up fee.

Shanghai e Hong Kong chiuse. Nikkei 225 in declino dell'1,22%

Dopo una seduta in decisa contrazione per Wall Street (peggiore dei tre principali indici newyorkesi il Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi del 2,72% mercoledì), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza in negativo è proseguita. La sessione è per altro a mezzo servizio visto che Shanghai, Shenzhen e Hong Kong (come pure la piazza di Taiwan) sono rimaste chiuse per la celebrazione del Du?nw? (il Festival delle barche drago). E lo stop proseguirà anche venerdì 26 giugno per i soli mercati della Cina continentale.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei poco mossi (rispetto ai prezzi segnati in corrispondenza della chiusura dei sottostanti alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,0%, FTSE 100 -0,3%, DAX +0,3%, FTSE MIB -0,2%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: EURO STOXX 50 -3,11%, Londra (FTSE 100) -3,11%, Francoforte (DAX) -3,43%, Parigi (CAC 40) -2,92%, Madrid (IBEX 35) -3,27%, Milano (FTSE MIB) -3,42%.

Brasile: indice fiducia dei consumatori salito a 71,1 punti

Secondo quanto comunicato mercoledì dalla Fundação Getulio Vargas (Fgv), in giugno l'indice della fiducia dei consumatori è salito in Brasile a 71,1 punti dai 62,1 punti di maggio (58,2 punti in aprile, quando si era attestato sui minimi assoluti dal 2005, anno in cui si era iniziato a elaborare la statistica). L'indice è sotto quota 100 punti dal novembre 2014.

RR - www.ftaonline.com

Wall Street chiude in deciso ribasso, Dow Jones -2,72%

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in deciso ribasso a causa dell'accelerazione dei casi Covid-19 nel mondo ed alle tensioni sul fronte commerciale. Il Dow Jones ha perso il 2,72%, l'S&P 500 il 2,59% ed il Nasdaq Composite il 2,19%.
Secondo indiscrezioni, l''amministrazione Trump potrebbe introdurre nuovi dazi su alcuni beni Ue (precisamente da Francia, Germania, Spagna e Regno Unito) per 3,1 miliardi di dollari nell'ambito della disputa sulle sovvenzioni aeronautiche.

Per Evans (Fed) Usa ai livelli pre-Covid-19 solo a fine 2022

Secondo Charles Evans, president della Federal Reserve (Fed) di Chicago, bisognerà aspettare fino alla fine del 2022 perché gli Usa tornino ai livelli pre-Covid-19, con parte della crescita economica permanentemente persa per gli effetti dell'epidemia di coronavirus. "Anche dopo tre anni, la ripresa che prevedo ci colloca al di sotto del punto in cui sarebbe stata l'economia se non ci fosse stato il virus", ha sottolineato nel corso di una conferenza del Corridor Business Journal in Iowa.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani