Mercati Americani

Baidu in deciso ribasso al Nasdaq

Baidu perde il 12% al Nasdaq. Il colosso cinese del Web (l'omonimo motore di ricerca è secondo a livello globale dietro a Google) ha comunicato risultati relativi al primo trimestre segnati dal primo rosso dal debutto a Wall Street nel 2005. Baidu ha registrato nei tre mesi perdite nette per 327 milioni di yuan (pari a 49 milioni di dollari), contro i 6,7 miliardi (970 milioni di dollari) di utile di un anno prima. Le vendite sono però migliorate da 21,0 a 24,1 miliardi di yuan (da 3,04 a 3,48 miliardi di dollari, contro i 3,53 miliardi del consensus di FactSet).

RV - www.ftaonline.com

USA: oltre le attese a maggio la fiducia dei consumatori del Michigan (preliminare)

La stima preliminare di maggio dell'indice di fiducia dei consumatori statunitensi, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 102,4 punti, risultando superiore sia alle previsioni degli addetti ai lavori fissate a 97,8 punti che alla rilevazione precedente fissata a 97,2 punti. L'indice sulle aspettative future è salito a 96 punti da 87,4 punti precedenti (consensus 86,8 punti).

CC - www.ftaonline.com

USA: Indice Anticipatore aprile +0,2% m/m da +0,4% (atteso +0,2%)

Il Conference Board ha comunicato che, nel mese di aprile l'Indice Anticipatore (Leading Indicator), che misura l'andamento dell'attivita' economica statunitense nei prossimi 6-12 mesi, è cresciuto dello 0,2% su base mensile, risultando pari alle stime degli economisti ma in rallentamento rispetto al dato precedente fissati rispettivamente su un incremento dello 0,4%.

CC - www.ftaonline.com

Andamento contrastato per i prezzi del petrolio

Sull'Ice nel primo pomeriggio il future sul Brent segna un ribasso dello 0,05% e si riporta a 72,58 dollari al barile. In rialzo dello 0,3% a 63,06 dollari al barile invece il prezzo del WTI. Mentre i mercati azionari statunitensi perdono terreno ancora una volta sui timori collegati ai contrasti commerciali tra Stati Uniti e Cina, si registrano anche le tensioni in Medioriente che invece spingerebbero al rialzo le quotazioni. Altri indicatori, come i fondamentali del mercato emersi dai recenti dati Usa sulle scorte, spingono invece al ribasso le quotazioni del greggio.

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Americani