Comunicati titoli estero

American Express: profitti in forte calo nel terzo trimestre

American Express perde il 3% al Nyse. Il gigante delle carte di credito ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in calo a 1,1 miliardi di dollari (1,30 dollari per azione) da 1,8 miliardi dello stesso periodo di un anno prima. Gli analisti avevano previsto un Eps a 1,35 dollari.

RV - www.ftaonline.com

Cellnex, accordo con Iliad 7000 siti in Polonia

La società spagnola delle torri tlc Cellnex ha raggiunto un accordo con Iliad per l'acquisizione di una quota di controllo del 60% della società che gestirà circa 7 mila siti dedicati alle telecomunicazioni in Polonia. Lo scorso settembre Iliad aveva lanciato un'offerta su Play, la società che si appoggia sulle torri in parola, dopo un accordo con i suoi due maggiori azionisti.

Daimler migliora stima Ebit 2020

Daimler guadagna il 2% alla Borsa di Francoforte. Il gruppo automobilistico ha migliorato la guidance 2020. L'Ebit dell'esercizio è ora atteso in linea con il 2019 contro il calo previsto in precedenza. Nel terzo trimestre l'utile operativo adjusted è cresciuto a 3,479 miliardi da 3,142 miliardi dello stesso periodo di un anno prima.

RV - www.ftaonline.com

Balzo al Nasdaq per Mattel su terzo trimestre oltre le stime

Mattel ha toccato un balzo del 9% in after market (la seduta di giovedì al Nasdaq si era già chiusa in rally del 3,78%), dopo che il produttore Usa di giocattoli ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre segnati da profitti netti in crescita da 70,6 milioni di dollari, pari a 20 centesimi per azione, a 316,0 milioni, e 91 centesimi. I ricavi sono saliti del 10% annuo a 1,63 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 39 centesimi e 1,46 miliardi rispettivamente.

RR - www.ftaonline.com

Per McAfee crollo del 6,50% nella sua prima seduta al Nasdaq

Debutto amaro per McAfee, tornata a scambiare giovedì a Wall Street per la prima volta dal 2011 (quando era stata tolta dal listino in seguito all'acquisizione da 7,7 miliardi di dollari da parte di Intel). La società specializzata in antivirus, fondata nel 1987 da John McAfee, mercoledì aveva comunicato il pricing dell'Ipo a 20 dollari per azione (la forchetta indicativa era di 19-22 dollari), per una raccolta di 740 milioni. Giovedì il titolo ha chiuso però con un crollo del 6,50% al Nasdaq, a 18,70 dollari di valore.

RR - www.ftaonline.com

Intel delude su data-center e IoT. Unica nota positiva i pc

Intel ha toccato un crollo superiore al 10% in after market (la seduta di giovedì al Nasdaq si era invece chiusa in rialzo dello 0,75%), dopo che il colosso Usa dei chip ha comunicato per il terzo trimestre profitti netti in flessione del 28,2% annuo a 4,3 miliardi, pari a 1,02 dollari per azione. Su base rettificata l'eps è sceso da 1,42 a 1,11 dollari, a fronte di ricavi in declino da 19,19 a 18,30 miliardi. Il consensus di FactSet era di 1,11 dollari e 18,24 miliardi rispettivamente. Il risultato è di poco superiore anche alla guidance di Intel stessa (1,10 dollari e 18,20 miliardi).

Gilead Sciences va in rally. Approvato il Veklury dalla Fda

Gilead Sciences è andata in rally di oltre il 5% in after market (la seduta di giovedì al Nasdaq si era già chiusa in rialzo dello 0,76%) dopo che la U.S. Food and Drug Administration (Fda) ha approvato l'uso del Veklury sui pazienti ospedalizzati. L'antivirale, noto come Remdesivir, in maggio aveva già ottenuto dalla Fda l'Emergency Use Authorization (Eua, autorizzazione per uso d'emergenza). Il Veklury potrà essere ora utilizzato sui contagiati da Covid-19 anche in ambito pediatrico.

RR - www.ftaonline.com

Michelin segna calo dei ricavi del 16,8% annuo nei nove mesi

Compagnie Générale des Établissements Michelin ha comunicato giovedì dopo la chiusura dei mercati che nei primi nove mesi del 2020 i ricavi sono scesi del 16,8% annuo a 14,89 miliardi di euro. Il gruppo di Clermont-Ferrand prevede per l'intero esercizio un calo compreso tra il 13% e il 15% annuo per le vendite di pneumatici per vetture e veicoli commerciali leggeri, tra il 12% e il 14% per quelli pesanti e del 15% -19% per il segmento specialty. Michelin ha anche migliorato da 500 milioni a oltre 1,2 miliardi la stima di free cash flow.

RR - www.ftaonline.com

Kering: vendite scese del 4,3% annuo. Gucci in calo del 12,1%

Kering ha comunicato giovedì dopo la chiusura dei mercati che nel terzo trimestre le vendite consolidate sono scese del 4,3% annuo a 3,72 miliardi di euro. Il calo si è però limitato sull'1,2% a perimetro costante. Performance positiva se si considera che arriva dopo il crollo del 43,4% annuo del secondo trimestre e si confronta con l'oltre 10% di contrazione stimata dagli analisti.

Pages

Subscribe to RSS - Comunicati titoli estero