Comunicati titoli estero

Barrick, passi avanti decisivi in Tanzania

Barrick Gold ha affermato di aver compiuto importanti passi avanti nella riconfigurazione delle attività in Tanzania consolidate tramite il take-over di Acacia Mining lo scorso settembre. Il presidente della Repubblica Unita di Tanzania John Pombe Magufuli ha presenziato alla sigla del contratto che ha insediato una joint venture di Barrick e del governo. La jv dovrebbe garantire alla Repubblica la visibilità e la possibilità di interventi operativi presso le miniere di North Mara, Bulyanhulu e Buzwagi.

Siemens rileva in India il 99% di C&S Electric

Il gruppo Siemens ha siglato oggi un accordo per l'acquisizione di C&S Electric Limited, società di stanza a New Delhi. L'operazione ha un valore di circa 267 milioni di euro e ha ad oggetto il 99% del capitale circa della società indiana. L'obiettivo è quello di intercettare la crescente domanda di elettrificazione nell'industria, nelle infrastrutture e nell'edilizia del Paese.

American Express: utile netto in calo del 16% nel quarto trimestre

Il colosso delle carte di credito American Express ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto in calo del 16% a 1,69 miliardi di dollari da 2,01 miliardi dello stesso periodo di un anno prima. Escluse le poste straordinarie l'Eps si è attestato a 2,03 dollari, 2 centesimi in più delle attese. I ricavi sono aumentati del 9% a 11,365 miliardi, sostanzialmente in linea con il consensus. Il titolo nel premarket a Wall Street guadagna l'1,8%.

RV - www.ftaonline.com

Crollo al Nyse per Discover Financial. Ricavi sotto le stime

Discover Financial Services ha sfiorato un crollo del 7% in after market (la seduta di giovedì al Nyse si era invece chiusa con un guadagno dello 0,60%), dopo che l'istituto dell'Illinois (proprietario tra l'altro di Diners Club International) ha comunicato il rialzo del 3,1% annuo dei profitti netti, attestatisi nel quarto trimestre a 708 milioni, pari a 2,25 dollari per azione contro i 2,24 dollari del consensus di FactSet. I ricavi sono aumentati nel periodo del 4,9% annuo a 2,94 miliardi di dollari, in questo caso marginalmente sotto ai 2,95 miliardi attesi dagli economisti.

E*Trade oltre il consensus sui ricavi ma non sui profitti

E*Trade Financial ha comunicato giovedì dopo la chiusura di Wall Street risultati relativi al quarto trimestre segnati da profitti netti in declino da 270 milioni, pari a 1,06 dollari per azione, a 172 milioni, e 76 centesimi. I ricavi sono scesi da 735 a 679 milioni di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 81 centesimi e 671 milioni rispettivamente. E*Trade dopo avere perso lo 0,92% giovedì al Nasdaq scambiava in declino di circa il 2% nel mercato esteso.

RR - www.ftaonline.com

Per Broadcom accordi con Apple per potenziali 15 miliardi

Per Broadcom accordi con Apple dal valore potenziale di 15 miliardi di dollari. Secondo quanto emerge dalla documentazione regolatoria depositata presso la U.S. Securities and Exchange Commission (Sec, l'autorità di controllo dei mercati finanziari Usa), infatti, il produttore Usa di semiconduttori per le telecomunicazioni avrebbe siglato due accordi pluriennali con Cupertino per componenti che saranno inclusi nei prodotti Apple a partire già da questo mese. Broadcom dopo avere chiuso in rialzo del 2,16% giovedì al Nasdaq guadagnava oltre il 2% anche in after market.

Intel in rally. Ricavi per la prima volta oltre 20 miliardi

Intel ha toccato un rally del 7% in after market (la seduta di giovedì al Nasdaq si era già chiusa in progresso dello 0,94%), dopo che il colosso Usa dei chip ha comunicato per il quarto trimestre profitti netti in crescita da 5,20 miliardi, pari a 1,12 dollari, a 6,91 miliardi, e 1,58 dollari. Su base rettificata l'eps si è attestato a 1,52 dollari, a fronte di ricavi saliti da 18,66 a 20,21 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 1,25 dollari e 19,23 miliardi rispettivamente. Per la prima volta nella storia Intel supera quota 20 miliardi di dollari di ricavi.

Rémy Cointreau sospende la guidance. Vendite calate dell'11%

Rémy Cointreau ha comunicato che nel terzo trimestre dell'esercizio 2019/2020 le vendite sono calate da 321,5 a 290,2 milioni di euro (11% il declino a perimetro costante), contro i 309 milioni del consensus di FactSet. Il colosso francese del settore spirits ha annunciato la decisione di sospendere la guidance in scia al cambio di leadership (in dicembre Eric Vallat aveva sostituito Valerie Chapoulaud-Floquet nel ruolo di chief executive), dichiarando che comunicherà una nuova roadmap strategica in occasione della presentazione del bilancio d'esercizio in giugno.

Ericsson rivede l'utile nel quarto trimestre e alza la cedola

Ericsson rivede l'utile nel quarto trimestre e alza la cedola annuale da 1,00 a 1,50 corone per azione. Il colosso svedese delle infrastrutture di rete ha comunicato per l'ultimo periodo dell'esercizio 4,43 miliardi di corone (420 milioni di euro) di profitti, contro il rosso di 6,55 miliardi (621 milioni di euro) del quarto trimestre 2018. Le vendite sono aumentate del 4% annuo a 66,37 miliardi di corone (6,29 miliardi di euro). Il consensus di FactSet era invece per 3,79 e 65,97 miliardi rispettivamente (circa 360 milioni e 6,26 miliardi).

VF Corp rivede al ribasso guidance

V.F. Corporation perde il 7% al Nyse. Il proprietario del marchio Timberland ha rivisto al ribasso le stime per l'esercizio in corso. I ricavi annuali sono ora attesi a 11,75 miliardi (da 11,8 miliardi della precedente guidance) mentre l'utile per azione adjusted è stimato a circa 3,30 dollari (da 3,32-3,37 dollari).

RV - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Comunicati titoli estero