Comunicati titoli estero

Pinterest in rally al Nyse. Facebook chiuderà la rivale Hobbi

Pinterest ha segnato un rally del 5,05% mercoledì al Nyse, dopo che Facebook ha confermato che prevede di chiudere le attività di Hobbi, app per terminali mobili rivale rispetto ai servizi offerti dalla società di San Francisco (creatrice dell'omonimo social network basato sulla ricerca di immagini). Pinterest nello scorso trimestre si è apprezzata del 64% a Wall Street, contro il guadagno del 26% dell'S&P 500.

RR - www.ftaonline.com

Lemonade prezza Ipo a 29 dollari. Valutazione a 1,64 miliardi

Lemonade ha prezzato a 29 dollari la sua Ipo a Wall Street, sopra alla forchetta già migliorata di 26-28 dollari. La start-up newyorkese (specializzata in servizi assicurativi basati sui terminali mobili) collocherà sul listino 11 milioni di azioni, cui si aggiungono gli 1,7 milioni dell'overallotment. La valutazione della società è di 1,64 miliardi di dollari, poco sotto agli 1,70 miliardi raggiunti in occasione dell'ultima tornata di finanziamenti guidata da SoftBank Group (per complessivi 300 milioni di dollari) nell'aprile 2019. Lemonade scambierà al Nyse con ticker LMND.

Ryanair registra crollo del traffico del 97% annuo in giugno

Ryanair ha comunicato di avere registrato in giugno un crollo del 97% annuo del traffico a 400.000 passeggeri trasportati. Il load factor è salito però al 97% dal 96% di aprile e maggio. Nell'arco dei dodici mesi il declino del traffico è stato invece del 27% annuo a 107,2 milioni di passeggeri. Ryanair, che continua a soffrire per la chiusura degli spazi aerei a causa dell'epidemia di coronavirus, scambia in rialzo di circa il 2% a Dublino.

RR - www.ftaonline.com

Novartis patteggia causa civile in Usa. Pagherà 678 milioni

Novartis pattegia con lo U.S. Attorney's Office for the Southern District of New York e il New York State Attorney General e pagherà 678 milioni di dollari per chiudere "una causa civile relativa a eventi promozionali condotti dal 2002 al 2011". La big pharma elvetica è stata accusata di avere organizzato conferenze "con il pretesto di fornire contenuti educativi" anche se in realtà si trattava di strumenti per fornire tangenti ai medici. Secondo lo U.S.

Abb annuncia un piano di buyback per il 10% del suo capitale

Abb ha dichiarato mercoledì che, successivamente alla presentazione dei risultati per il secondo trimestre il prossimo 22 luglio, intende avviare un piano di buyback fino al 10% del suo capitale (pacchetto che attualmente vale quasi 5 miliardi di dollari) dopo avere completato la vendita di Power Grids a Hitachi. Dalla dismissione dell'80,1% della divisione, il colosso delle tecnologie per l'automazione e l'energia con base a Zurigo ha incassato oltre 7,5 miliardi di dollari.

Dun & Bradstreet raccoglie 1,7 miliardi nella sua Ipo al Nyse

Dun & Bradstreet Holdings ha raccolto 1,7 miliardi di dollari nella sua Ipo a Wall Street. La società specializzata in business analytics ha piazzato 78,3 milioni di azioni (contro i 66,75 milioni inizialmente previsti) al prezzo unitario di 22 dollari, sopra alla forchetta di 19-21 dollari. Su tali basi la valutazione di Dun & Bradstreet è di quasi 9 miliardi di dollari. Il titolo scambierà al Nyse con ticker DNB.

RR - www.ftaonline.com

Google rinvia a settembre la riapertura degli uffici in Usa

Google rinvia a non prima del 7 settembre la riapertura degli uffici in Usa. Lo ha comunicato a Reuters Katherine Williams, portavoce di Mountain View. "Per tutti coloro che lavorano da casa, si prega di continuare a farlo a meno che non venga indicato diversamente dal proprio responsabile", aveva dichiarato Chris Rackow, vice president di Global Security, in una nota inviata ai dipendenti di Google e citata sempre da Reuters.

FedEx in rally al Nyse su quarto trimestre oltre il consensus

FedEx Corporation ha segnato un balzo del 9% in after market (la seduta di martedì si era già chiusa in rally del 4,21% al Nyse), dopo che il colosso delle spedizioni di Memphis ha comunicato risultati per il quarto trimestre segnati da perdite nette ridotte da 1,97 miliardi, pari a 7,56 dollari per azione, a 334 milioni, e 1,28 dollari. Su base rettificata l'eps si è dimezzato da 5,01 a 2,53 dollari, ampiamente sopra però agli 1,52 dollari del consensus di Refinitiv. I ricavi sono scesi da 17,8 a 17,4 miliardi, contro i 16,4 miliardi del consensus di FactSet.

Pages

Subscribe to RSS - Comunicati titoli estero