Report e Ratings

Piazza Affari appesantita dai dividendi. FTSE MIB -2,68%

Piazza Affari appesantita dai dividendi. FTSE MIB -2,68%.


Mercati azionari europei negativi. Wall Street in calo: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,4%, NASDAQ Composite -1,1%, Dow Jones Industrial -0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -2,68%, il FTSE Italia All-Share a -2,58%, il FTSE Italia Mid Cap a -2,01%, il FTSE Italia STAR a -1,40%. Gli indici italiani sono stati pesantemente influenzati dallo stacco dei dividendi di molte società: l'effetto sul FTSE MIB è stimato in un -2,1%.

Dorval, borse mondiali allo stress test

Il "Macro Corner di Dorval" di maggio 2019 redatto da François-Xavier Chauchat, Chief Economist di Dorval Asset Management è stato intitolato "Scenario di ripresa: è il momento dello stress test" ed evidenzia come gli ultimi scossoni sui mercati derivanti dall'escalation delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina abbiano riaperto il tema della valutazione dei titoli.

CRIF, ad aprile più richieste di prestiti dalle famiglie (+6,9%)

Nel mese di aprile il numero di interrogazioni registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF relativamente alle richieste di prestiti da parte delle famiglie italiane (nell'aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto segnare un +6,9% rispetto allo stesso mese del 2018, confermando la dinamica positiva già registrata nei primi 3 mesi dell'anno e nei precedenti periodi di osservazione.

Hedge Invest Sgr: azionario UE, opportunità nel food delivery

Marc Chapman, gestore del fondo HI Principia (Hedge Invest Sgr), ha così commentato le prospettive del comparto azionario europeo nell'attuale complesso scenario macroeconomico e geopolitico: "I mercati azionari europei stanno continuando a recuperare, proseguendo la buona performance del primo trimestre dell'anno. Per quanto riguarda la stagione degli utili, in generale le aziende hanno riportato profitti in linea o leggermente superiori alle aspettative del consenso.

S&P mette Nissan Motor in credit watch negativo sull'outlook

S&P Global Ratings mette Nissan Motor in credit watch negativo dopo che settimana scorsa la casa automobilistica nipponica aveva tagliato le stime sull'outlook dell'attuale esercizio (in chiusura nel marzo 2020). Nissan prevede un utile di 230 miliardi di yen (1,87 miliardi di euro), contro i 453 miliardi (3,69 miliardi di euro) del consensus. Per altro Nissan nell'esercizio chiuso il 31 marzo scorzo ha registrato profitti per 318 miliardi di yen (2,59 miliardi di euro), sui minimi dell'ultimo decennio. S&P aveva già tagliato da A ad A- il rating di Nissan in febbraio.

Piazza Affari debole con i bancari. FTSE MIB -0,22%

Piazza Affari debole con i bancari. FTSE MIB -0,22%.


Mercati azionari europei in calo. Wall Street sopra la parità: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,2%, NASDAQ Composite +0,1%, Dow Jones Industrial +0,2%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,22%, il FTSE Italia All-Share a -0,20%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,00%, il FTSE Italia STAR a -0,28%.

BTP poco mossi dopo il balzo di ieri. Il decennale rende il 2,68% (-1 bp) e lo spread segna 278 bp (+1 bp).

CRIF, ad aprile nuova frenata di richieste di mutui e surroghe (-10,8%)

Prosegue anche nel mese di aprile il rallentamento delle richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane (vere e proprie istruttorie formali registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF, non semplici richieste di informazioni o preventivi online), che fanno registrare una contrazione del -10,8% rispetto allo stesso mese del 2018, dato che accentua ulteriormente la brusca frenata che aveva caratterizzato il I trimestre dell'anno (-7,9%).

Generali: Kepler Cheuvreux peggiora raccomandazione

Generali -0,7% a 17,0150 euro. Kepler Cheuvreux peggiora la raccomandazione da buy a hold ma conferma il target a 17,50 euro. Il gruppo assicurativo ieri mattina ha annunciato di aver archiviato il primo trimestre del 2019 con utile netto a 744 milioni di euro, in aumento del 28,1% a/a anche grazie al risultato delle dismissioni. L'utile netto normalizzato sale a 616 milioni (+6% a/a), in linea con gli obiettivi del nuovo piano strategico.

SF - www.ftaonline.com

Pirelli&C in ulteriore calo

Pirelli&C, -1,3% a 5,71 euro, in ulteriore calo dopo il -1,20% di ieri, quando Banca IMI ha ridotto il target da 7,50 a 7,10 euro con raccomandazione buy confermata in scia ai dati trimestrali pubblicati tre giorni fa, positivi e leggermente migliori delle attese, ma con revisione al ribasso delle previsioni per l'esercizio 2019 sui ricavi, ora attesi in crescita del 3-4% dal 4-6% indicato in precedenza, e sugli investimenti (da 430 a 400 milioni di euro), a causa di una prolungata debolezza della domanda per il primo equipaggiamento.

Pages

Subscribe to RSS - Report e Ratings