Rendimento del BTP italiano in crescita all'1,04%

11/09/2019 12:15:29

Ancora vendite sui titoli di Stato dell'Eurozona in tarda mattinata. Il rendimento del BTP decennale italiano aumenta di 5 punti base e si porta all'1,04% mentre quello del Bund tedesco cresce di 2 punti base tornando a quota -0,54 per cento. Lo spread si allarga dunque a 158 punti base.

Ancora all'attenzione il nuovo governo italiano che ieri ha ottenuto in Senato la fiducia con 169 voti favorevoli. Oggi il premier Giuseppe Conte incontrerà a Bruxelles la presidente della nuova Commissione Europea (in attesa di ratifica dal Parlamento UE) Ursula van der Leyen che ieri ha pubblicato i nomi della squadra del nuovo esecutivo europeo con il nome dell'ex premier italiano Paolo Gentiloni quale commissario designato all'Economia. Si valutano i margini di azione di questo rappresentante italiano in Commissione dove dovrà riportare al vicepresidente Valdis Dombrovskis, vicepresidente e commissario ai Servizi Finanziari (ritenuto un falco dell'austerity).

I confronti nella maggioranza sugli scottanti dossier economici del nuovo governo proseguono. Secondo una Reuters di ieri che citava tre fonti politiche il governo italiano potrebbe studiare un aumento del deficit 2020 al 2,3% del Pil dal 2,04% previsto quest'anno.
Da ministero dell'Economia hanno però ribadito che i lavori sulla nuova manovra sono appena iniziati e qualunque ipotesi sui target appare prematura.
Da ricordare che secondo Moody's manca ancora una politica economica coerente dell'Italia e la crescita quest'anno potrebbe limitarsi allo 0,2 per cento. Ieri il cattivo dato sulla produzione industriale di luglio (-0,7%) ha inoltre allarmato diversi operatori sul sempre più evidente deterioramento della situazione industriale in atto.
Blocco delle clausole di salvaguardia per scongiurare l'aumento dell'Iva e sgravi fiscali sui redditi medio-bassi sono tra gli obiettivi che si intravedono per la nuova manovra. Lo scenario rimane comunque fluido. Atteso domani l'importante incontro di politica monetaria della Bce fra attese di nuovi spunti concreti di politica monetaria accomodante e rumors su presunti malumori in tal senso in seno al direttivo. Atteso per il 18 settembre anche un incontro del premier Giuseppe Conte con il presidente francese Emmanuel Macron che potrebbe rinsaldare i deteriorati rapporti Roma-Parigi.

GD - www.ftaonline.com