Piazza Affari sotto la parità. FTSE MIB -0,4%

08/04/2020 15:03:13

Piazza Affari sotto la parità. FTSE MIB -0,4%.


Il FTSE MIB segna -0,4%, il FTSE Italia All-Share -0,2%, il FTSE Italia Mid Cap +1,6%, il FTSE Italia STAR +1,7%.

BTP e spread in peggioramento
dopo la mancata intesa nell'Eurogruppo su MES e coronabond. Il rendimento del decennale segna 1,74% (chiusura precedente a 1,61%), lo spread sul Bund 203 bp (da 194) (dati MTS).

Mercati azionari europei deboli: Euro Stoxx 50 -1,0%, FTSE 100 -1,0%, DAX -0,6%, CAC 40 -1,0%, IBEX 35 -1,0%.

Circa mezz'ora prima dell'apertura di Wall Street i future sui principali indici americani sono positivi: S&P 500 +1,0%, NASDAQ 100 +1,1%, Dow Jones Industrial +1,0%.

I bancari prolungano la correzione partita ieri a metà seduta circa. L'indice FTSE Italia Banche segna -0,3%, l'EURO STOXX Banks -0,6%. A Milano BPER Banca -2,8%, Intesa Sanpaolo -2,0%, Banco BPM -1,9%.

Acquisti sul risparmio gestito in scia ai buoni dati sulla raccolta di marzo pubblicati ieri: Banca Generali +5,7%, Anima Holding +4,5%. Molto bene Azimut Holding, +6,9% a 14,48 euro, su cui Banca Akros ha confermato la raccomandazione accumulate ma riduce il target da 26,00 a 16,50 euro. Sale Banca Mediolanum +4,1% con una raccolta netta record pari a 1,37 miliardi di euro, favorita dai forti flussi nel risparmio amministrato in scia alla "promozione appena conclusasi attraverso cui abbiamo offerto ai clienti in Italia il 2% lordo sulle nuove masse vincolate in conto corrente". Bene anche Azimut +3,1%, Banca Generali +1,6%, Anima Holding +0,9%.

In rosso i petroliferi ENI -1,5%, Tenaris -1,2%, Saipem -2,5%. Il greggio esaurisce il rimbalzo e torna sui minimi di ieri sera. Il future giugno sul Brent segna 31,85 $/barile, il future maggio sul WTI 23,90 $/barile.

Segni meno tra le utility con Enel -1,7% sotto pressione. Spread e rendimenti tornano a salire dopo la mancata intesa nell'Eurogruppo su MES e coronabond: la trattativa riprenderà domani.

Diasorin, +3,1% a 128,80 euro, si conferma tonica e fa segnare il nuovo record storico a 131,30 euro, superando quello a 130 toccato il 20 marzo. Ieri mattina il gruppo aveva annunciato di aver completato presso il Policlinico San Matteo di Pavia gli studi necessari al lancio di un nuovo test sierologico ad alto volume di processamento per rilevare la presenza di anticorpi nei pazienti infettati dal SARS-CoV-2. Il test è stato studiato per rispondere all'esigenza di individuare nella popolazione i soggetti che sono già stati infettati dal virus (e che hanno sviluppato una risposta immunitaria), la cui diagnosi non sia stata effettuata attraverso l'esecuzione di un tampone e di un test di diagnostica molecolare. L'analisi del grafico di DiaSorin mette in evidenza che una stabilizzazione oltre quota 130 euro determinerebbe la riattivazione della tendenza ascendente di lungo periodo verso 150 almeno.

Moncler -1,7% a 32,43 euro. Equita conferma la raccomandazione buy sul titolo ma riduce il target da 44,70 a 38,20 euro. Secondo gli analisti il gruppo dei piumini subirà una calo di fatturato e utili inferiore al resto del settore grazie al basso peso del secondo trimestre (quello che subirà gli effetti maggiori dell'emergenza coronavirus) sul suo bilancio. Equita fa notare anche, come elemento di forza, l'ottimo posizionamento del marchio e sulle vendite online.

Piaggio +7,4% a 1,6010 euro. Banca IMI conferma la raccomandazione buy sul titolo con target ridotto da 3,40 a 2,00 euro, effetto della revisione al ribasso delle stime 2020. Per gli analisti del broker il gruppo di Pontedera potrebbe però approfittare di un'eventuale introduzione di incentivi all'acquisto di motoveicoli e soprattutto di un possibile cambiamento delle abitudini dei residenti nelle grandi città: questi ultimi potrebbero ridurre l'utilizzo del trasporto pubblico a favore degli scooter.

Gli appuntamenti macroeconomici in programma oggi: negli USA alle 16:30 scorte settimanali petrolio (EIA), alle 20:00 verbali FOMC (Fed).

Simone Ferradini - www.ftaonline.com