Il Punto sui Mercati

13/06/2019 13:30:00

Piazza Affari in verde dopo l'esito positivo delle aste sui titoli di Stato. Il Ftse mib guadagna lo 0,63%, il Ftse Italia All Share lo 0,60% e il Ftse Italia Star lo 0,64%.

Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 13 giugno:

Inwit


Inwit continua a macinare nuovi record a 8,43 euro confermando le aspettative rialziste di medio-breve termine verso obiettivi a quota 9, lato superiore di un canale disegnato dai minimi di fine 2018. La permanenza sopra 7,95 sarà fondamentale per la realizzazione di questo scenario. Sotto questo riferimento resterebbe solo area 7,70 a scongiurare l'avvio di una correzione verso 7,20/7,30 almeno.
-Target: 9 euro
-Negazione: 7,70 euro
-RSI (14): neutrale

RCS Mediagroup

RCS Mediagroup ha trovato la ferma opposizione di una resistenza a 0,92/0,93. Oltre questa soglia il titolo dovrà comunque superare un ostacolo tenace a 0,97 per inviare segnali convincenti di ripresa. Attesa in questo caso la ricopertura del gap lasciato aperto a maggio a 0,999 euro, target successivo a 1,08/1,10. Sotto 0,82 rischio invece di estensione del ribasso verso almeno area 0,72.
-Target: 1,08 euro
-Negazione: 0,82 euro
-RSI (14): neutrale

Falck Renewables

Buon momento per Falck Renewables che rimonta dopo lo scivolone visto a inizio giugno e va all'attacco di un ostacolo tenace a 3,96/3,97, lato superiore del canale che sale dai minimi dello scorso ottobre. Segnali di forza giungerebbero dunque oltre questo limite prospettando nuovi allunghi verso target a 4,50. Discese fino ad area 3,45/3,48 non modificherebbero l'uptrend. Sotto questo riferimento, coincidente con la base del canale citato, possibile affondo sui minimi di maggio a 3,05 circa.
-Target: 4,50 euro
-Negazione: 3,45 euro
-RSI (14): neutrale

Piaggio

Piaggio ha interrotto a maggio il rialzo avviato a fine 2018 e si muove ora a ridosso di un primo supporto orizzontale a 2,38 circa in attesa di nuovi spunti. Oltre 2,62 possibile un nuovo test del top di maggio a 2,78 euro. Sviluppi positivi giungerebbero oltre questo limite per target a 2,86, top di fine 2017. Sotto 2,37/2,38 invece verrebbe completato un testa e spalle ribassista, per ora solo potenziale, in formazione dal picco di aprile, per target in prima battuta a 2,30, linea che sale dai minimi di dicembre, poi a 2 euro circa.
-Target: 2,86 euro
-Negazione: 2,37 euro
-RSI (14): neutrale

CC - www.ftaonline.com