Health Italia, piano industriale 2018-2020

08/01/2018 09:11:36

Il Piano industriale 2018–2020 esaminato ed approvato il 28 dicembre 2017 dal Consiglio di Amministrazione di Health Italia, PMI innovativa, prevede il raggiungimento nel 2020:

- di un fatturato di importo superiore a 60.000.000 di euro, con una crescita complessiva stimata per il triennio di circa il 285% rispetto ai risultati consolidati attesi per il 2017;

- di un EBITDA di importo superiore a 20.000.000 di euro, con una crescita complessiva stimata per il triennio di circa il 300%;

- di una marginalità ante imposte superiore al 30% dei ricavi; - di una triplicazione del patrimonio netto.

I risultati attesi dal Piano Industriale saranno determinati dalle risultanze dovute alle azioni già messe in campo dall'azienda alla fine del 2017 che prevedono:

- un ulteriore consolidamento e sviluppo del business tradizionale che pone la società già attualmente quale first mover nell'ambito dei servizi forniti agli enti di sanità integrativa;

- una crescita costante dei ricavi ottenuti quale fornitore per le aziende di specifici sistemi e processi di gestione dei programmi di Welfare;

- uno sviluppo dei ricavi con la pianificata apertura nel triennio di 20 Health Point, gli sportelli leggeri di sanità integrativa posizionati su tutto il territorio nazionale, nei centri commerciali e nelle principali città, e finalizzati a consentire servizi sanitari di prossimità e percorsi di prevenzione a tutti i cittadini, tramite device medici certificati di ultima generazione;

- una crescita del fatturato tramite l'integrazione del modello di business con l'introduzione di un completo modello di commercializzazione degli integratori naturali prodotti dalla controllata SBM.

Ulteriore obiettivo di Health Italia è il passaggio dal mercato AIM Italia al segmento STAR del mercato MTA di Borsa Italiana, dedicato alle medie imprese con capitalizzazione compresa tra 40 milioni e 1 miliardo di euro, che si impegnano a rispettare requisiti di eccellenza in termini di trasparenza e comunicazione, alta liquidità e Corporate Governance, che deve essere allineata agli standard internazionali.

L'Amministratore Delegato della Società, Massimiliano Alfieri, ha espresso la propria soddisfazione per i risultati conseguiti e per le prospettive espresse nel piano economico previsionale consolidato per il periodo 2018 – 2020, "in un mercato, quello della sanità integrativa, che per una società come la nostra, leader del settore, presenta degli enormi spazi di penetrazione e di crescita per gli anni a venire, considerato che degli oltre 36 miliardi di euro spesi dagli italiani nella sanità privata, solo 4,5 miliardi sono intermediati dagli operatori del settore. Spazi di crescita raggiungibili con uno sviluppo armonico del modello di business tramite l'introduzione di attività innovative ad elevata capacità di servizio per le imprese ed i cittadini e con una significativa redditività come quelle già avviate da Health Italia".

GD - www.ftaonline.com