Casta Diva: Tribunale, mancano i presupposti per nomina di un curatore speciale

12/06/2019 09:07:26

Casta Diva Group, PMI Innovativa quotata su AIM Italia attiva a livello internazionale nel settore della comunicazione, l'11 giugno 2019 ha ricevuto, da parte del Tribunale ordinario di Milano un avviso di convocazione per udienza cautelare in seguito ai ricorsi presentati in data 5 e 7 giugno 2019 da Luca Oddo socio e Amministratore Delegato della Società ex art. 700 C.P.C. al fine di ottenere:

1) la nomina di un curatore speciale della Società ex art. 78, comma 2, c.p.c.

2) la declaratoria di illegittimità e illiceità della ratifica da parte del consiglio di amministrazione della Società tenutosi in data 3 giugno 2019 dell'operato del presidente Andrea De Micheli e conseguente convocazione dell'assemblea dei soci, in parte ordinaria e in parte straordinaria, per i giorni 27-28 giugno 2019 nonché la sospensione dello svolgimento di detta assemblea fino a che il Tribunale di Milano non si sia pronunziato nel procedimento cautelare r.g.n. 27407/2019 relativamente al trasferimento a favore del Sig. Luca Rodolfo Guido Oddo, amministratore delegato della Società, delle azioni rivenienti dal recesso da parte di questi quale socio di Reload S.r.l., socio di controllo della Società;

3) in via subordinata, accertata l'illegittimità e l'illiceità della ratifica relativa alla avvenuta convocazione dell'assemblea dei soci per i giorni 27-28 giugno 2019, sospendere e/o differire lo svolgimento di detta assemblea con riferimento a tutti i punti all'Ordine del Giorno, ad eccezione del punto all'Ordine del Giorno relativo all'approvazione del bilancio di esercizio al 31.12.2018, fino a che il Tribunale di Milano non si sia pronunziato nel procedimento cautelare r.g.n. 27407/2019 relativamente al trasferimento di azioni della Società a favore del Sig. Luca Rodolfo Guido Oddo.

Il Tribunale di Milano, a fronte delle predette istanze ha ritenuto l'insussistenza dei presupposti per la nomina di un curatore speciale della Società e ha fissato in data 13 giugno 2109, ore 15:30, l'udienza per la discussione delle rimanenti istanze oggetto del ricorso depositato dal consigliere e socio Luca Oddo.

GD - www.ftaonline.com