Borse europee poco mosse

29/04/2020 09:30:35

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta senza grandi variazioni in attesa della conferenza stampa del chairman della Federal Reserve (Fed) Jerome Powell, che parlerà in serata in chiusura da un meeting del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Fed che si occupa di politiche monetarie) da cui non dovrebbero emergere nuovi interventi sui tassi d'interesse Usa. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,05%, il Dax30 di Francoforte lo 0,3%, il Cac40 di Parigi lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,1%. Mentre lo sviluppo dell'epidemia globale di coronavirus continua a sollevare timori, una ventata d'ottimismo per i mercati arriva da notizie positive circa lo sviluppo di trattamenti e vaccini per il Covid-19.
Tra i titoli in evidenza Airbus -0,2%. Il gruppo aerospaziale ha comunicato per il primo trimestre un rosso di 481 milioni di euro, contro 40 milioni di profitti netti del pari periodo del 2019. La società, colpita dallo stop al trasporto aereo dovuto all'epidemia di coronavirus, ha registrato nei tre mesi un declino del 15% annuo dei ricavi a 10,63 miliardi di euro, contro i 10,65 miliardi del consensus di FactSet. L'ebit rettificato è invece crollato del 49% annuo a 281 milioni.
Carrefour +2,5%. Il gigante della distribuzione ha comunicato di avere registrato nel primo trimestre vendite in progresso del 3,3% annuo a 19,44 miliardi di euro. La crescita a perimetro costante è stata invece del 7,8% annuo, in deciso miglioramento rispetto al 3,1% registrato nel quarto trimestre 2019.
Sul fronte macroeconomico l'Ufficio Federale di Statistica Destatis ha reso noto che i prezzi alle importazioni in Germania nel mese di marzo sono diminuiti dello 3,5% su base mensile dal -0,9% precedente, risultando inferiori alle attese fissate su un decremento mensile pari al 2,5% e sono scesi del 5,5% su base annuale, dal -2%, attestandosi sotto la flessione attesa del 4% su base annua. I prezzi delle esportazioni sono diminuiti dello 0,7% su base mensile e dello 0,5% rispetto a marzo 2019.
In Spagna in marzo le vendite al dettaglio sono crollate del 14,1% rispetto allo stesso periodo del 2019, dal +1,8% della lettura precedente. Su base mensile le vendite al dettaglio sono scese drasticamente del 15,3%.

RV - www.ftaonline.com