Borse europee poco mosse

15/01/2020 09:29:27

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta senza grandi variazioni. Il Cac40 di Parigi guadagna lo 0,1%, il Ftse100 di Londra lo 0,1%. Sulla parità l'indice Stoxx 600 ed il Dax30 di Francoforte mentre l'Ibex35 di Madrid cede lo 0,1%. Mercati frenati dalle parole dello U.S. Treasury Secretary Steven Mnuchin, che ha sottolineato come i dazi sulle merci cinesi resteranno in vigore per ora. A questo si aggiunge una nuova stretta da parte dell'amministrazione di Donald Trump contro Huawei Technologies.
Tra i titoli in evidenza Altran Technologies +2,5%. La francese Capgemini ha migliorato da 14,00 a 14,50 euro per azione la sua proposta d'acquisto sulla connazionale. L'offerta, che scadrà il prossimo 22 gennaio, porta la valutazione di Altran a oltre 3,7 miliardi di euro. Capgemini, che settimana scorsa aveva respinto al mittente le richieste di Elliott Management (che attraverso la sussidiaria britannica Elliott Advisors aveva per l'ennesima volta sottolineato come la valutazione di Altran non fosse adeguata), ha sottolineato che la nuova offerta è definitiva e non ci saranno ulteriori rilanci. Elliott controlla circa il 14% del capitale di Altran.
Eurazeo +2%. Goldman Sachs ha alzato il rating sul titolo della società degli investimenti a "buy" da "neutral".
Royal Bank of Scotland -3%. Barclays ha peggiorato il giudizio sulle azioni del gruppo bancario a "underweight".
Sul fronte macroeconomico in Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati finali sull'inflazione, riportando a dicembre una crescita dello 0,5% su base mensile, superiore alle attese e alla rilevazione precedente, fissate rispettivamente su un incremento dello 0,4% e su una flessione dello 0,1%. Su base annua l'inflazione è cresciuta dell'1,5% risultando superiore alla rilevazione precedente, pari al +1%. Nel mese di dicembre l'indice armonizzato dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,5% su base mensile ed è aumentato dell'1,6% su base annuale.L'inflazione core è aumentata dell'1,1% dopo l'incremento dello 1% del mese precedente.
In Spagna l'istituto di statistica INE ha annunciato che in dicembre l'indice dei prezzi al consumo è diminuito dello 0,1% su base mensile, pari alle attese ma inferiore alla rilevazione precedente (+0,2%). Rispetto allo stesso periodo del 2018 l'indice è cresciuto dello 0,8%.L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (HICP) è cresciuto dell0 0,8% rispetto a novembre 2018, ed è diminuito dello 0,1% su base mensile.

RV - www.ftaonline.com