Borse europee in leggero rialzo in attesa della Bce

12/09/2019 09:27:35

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in leggero rialzo in attesa delle indicazioni che arriveranno più tardi dalla Bce. L'indice Stoxx 600 guadagna lo 0,3%, il Dax30 di Francoforte lo 0,3%, il Cac40 di Parigi lo 0,25%, il Ftse100 di Londra lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,1%. Aumenta l'ottimismo per una soluzione positiva della guerra commerciale lanciata da Donald Trump contro Pechino. Il presidente Usa ha accettato di ritardare di due settimane un ulteriore aumento delle tariffe sulle merci made in China, su richiesta del vice premier cinese Liu He "come gesto di buona volontà". Mercoledì il Consiglio di Stato della Repubblica popolare cinese aveva comunicato che a partire dal 17 settembre verranno sospesi per un anno i dazi sull'import di 16 tipi di prodotti Usa.
Tra i titoli in evidenza Alstom -5%. Bouygues ha ceduto il 13% del gruppo specializzato nel settore della costruzione di treni e infrastrutture ferroviarie.
Accor -2%: Jp Morgan ha tagliato il rating sul titolo del gruppo alberghiero a underwieight.
Continental +0,3%. Secondo quanto emerge da documenti del Bundeskartellamt (l'autorità federale tedesca per la concorrenza), citati da Reuters, il colosso con sede ad Hannover e Michelin avrebbero intenzione di costituire una joint venture per la produzione di pneumatici con base a Singapore. Della partnership farebbe parte anche Smag, società francese attiva nei software, in particolare per il settore agricolo. Continental è attualmente impegnata in una ristrutturazione delle sue attività attraverso la separazione in tre distinte società (Continental Rubber, Continental Automotive e Powertrain), sotto una nuova struttura di holding.
Bolloré +1%. La holding francese ha siglato un accordo per la vendita del 55% dell'operatore Wifi Wifirst con una plusvalenza di circa 85 milioni di euro.
Sul fronte macroeconomico in Germania l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha reso noto il dato definitivo relativo all'inflazione di agosto. L'indice dei prezzi al consumo è diminuito dello 0,2% su base mensile ed è aumentato dell'1,4% su base annuale, risultando pari alle attese e al dato preliminare. A luglio l'indice era cresciuto dell'1,7% a/a e dello 0,5% su base mensile. L'indice armonizzato è cresciuto dell' 1% su base annua ed è diminuito dello 0,1% mese su mese, allineato ai risultati provvisori di fine agosto.
In Francia l'Ufficio di Statistica Insee ha pubblicato i dati finali sull'inflazione, riportando ad agosto una variazione positiva dello 0,5% su base mensile, pari alle attese ma superiore alla rilevazione precedente, fissata su una flessione dello 0,2%. Su base annua l'inflazione è cresciuta dell'1% risultando pari al consensus ma inferiore alla rilevazione precedente, pari al +1,1%. Nel mese di agosto l'indice armonizzato dei prezzi al consumo è cresciuto dello 0,5% su base mensile ed è aumentato dell'1,3% su base annuale.

RV - www.ftaonline.com