Borsa Usa: indici positivi, sugli scudi Cisco

16/05/2019 16:00:43

La Borsa di New York ha aperto la seduta in rialzo grazie ai positivi dati macroeconomici pubblicati in giornata. Il Dow Jones guadagna lo 0,5%, l'S&P 500 lo 0,5% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.
Tra i titoli in evidenza Cisco Systems +5%. Il gruppo delle infrastrutture di rete ha comunicato risultati per il terzo trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti in crescita da 2,69 miliardi di dollari, pari a 56 centesimi per azione, a 3,04 miliardi, e 69 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 78 centesimi, a fronte di ricavi saliti da 12,46 a 12,96 miliardi. Il consensus di FactSet era invece per 77 centesimi e 12,89 miliardi rispettivamente. I ricavi da prodotti sono cresciuti da 9,30 a 9,72 miliardi di dollari, a fronte di quelli nei servizi migliorati da 3,16 a 3,24 miliardi (9,65 e 3,22 miliardi le stime degli analisti). Per l'attuale trimestre Cisco stima un eps rettificato di 80-82 centesimi, su 13,21-13,46 miliardi di ricavi (81 centesimi e 13,29 miliardi il consensus di FactSet).
Walmart +2%. Il colosso della distribuzione ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione adjusted superiore alle attese a 1,13 dollari contro gli 1,02 dollari del consensus.
Dillard's -10%. L'operatore di grandi magazzini ha comunicato risultati relativi al primo trimestre segnati da profitti netti in declino da 80,5 milioni, pari a 2,89 dollari per azione, a 78,6 milioni, e 2,99 dollari. Le vendite sono cresciute dell'1% a 1,47 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 2,84 dollari di utile per azione e 1,49 miliardi di ricavi. Deludenti le vendite a perimetro costante che nei tre mesi non hanno registrato variazioni, contro la crescita dello 0,7% attesa dagli analisti.
Sul fronte macroeconomico la National Association of Realtors ha reso noto che i nuovi cantieri residenziali sono aumentati ad aprile passando a 1235 mila unita' da 1168 mila unita' (+5,7%). Il dato e' nettamente superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1205 mila unita'. In crescita dello 0,6% le Licenze edilizie a 1296 mila unita' da 1288 mila unita' (consensus 1290 mila unita').
Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata l'11 maggio si sono attestate a 212 mila unità, inferiori alle attese (fissate a 220 mila unità) e al dato della settimana precedente pari a 228 mila unità. Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione si attesta a 1,660 milioni, inferiore ai 1,680 milioni della rilevazione precedente (attese 1,688 milioni).
La Federal Reserve di Philadelphia ha reso noto che il proprio indice, che monitora l'andamento dell'attivita' manifatturiera dell'area di Philadelphia, si e' attestato nel mese di maggio a 16,6 punti da 8,5 punti di aprile battendo le attese degli analisti che si aspettavano un valore dell'indice pari a +10 punti.

RV - www.ftaonline.com