Borsa Usa: indici poco mossi

10/10/2019 15:48:09

La Borsa di New York ha aperto la seduta senza grandi variazioni in attesa di novità sul fronte dei negoziati commerciali Usa-Cina. Il Dow Jones guadagna lo 0,05%, l'S&P 500 lo 0,05% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.
Tra i titoli in evidenza Bed Bath & Beyond +25%. Il gruppo della grande distribuzione per la casa ha annunciato che il prossimo chief executive sarà Mark Tritton. Il manager, che arriva da Target (di cui di recente era stato executive vice president e chief merchandising officer), entrerà in carica il prossimo 4 novembre, al posto di Mary Winston, che guidava il gruppo ad interim dallo scorso mese di maggio.
Delta Air Lines -4%. La compagnia aerea ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione adjusted superiore alle attese (2,32 dollari contro i 2,26 dollari del consensus.). Deludono però le stime per il trimestre in corso; l'utile per azione è stimato tra 1,20 e 1,51 dollari contro gli 1,51 dollari del consensus.
Kroger -1%. Jefferies ha peggiorato il giudizio sul titolo della catena di negozi al dettaglio a "hold" da "buy".
Ra Pharmaceuticals +101%. Ucb (Union chimique belge) ha comunicato di avere raggiunto l'accordo per acquisire il gruppo biofarmaceutico in un deal del valore complessivo di 2,1 miliardi di dollari, al netto della cassa dell'azienda del Massachusetts. Il gruppo belga pagherà 48 dollari in contanti per azione.
Sul fronte macroeconomico le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 5 ottobre si sono attestate a 210 mila unità, inferiori alle attese (fissate a 215 mila unità) e al dato della settimana precedente pari a 220 mila unità (rivisto da 219 mila unità). Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione si attesta a 1,684 milioni, superiore ai 1,655 milioni della rilevazione precedente (attese 1,653 milioni).
Il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che nel mese di settembre l'indice grezzo dei prezzi al consumo è rimasto invariato rispetto a agosto risultando inferiore alla rilevazione precedente e alle attese, entrambe fissate al+0,1%. Su base annuale l'indice si è attestato al +1,7%, pari alla lettura di agosto ma inferiore al consensus (+1,8%). L'indice Core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,1% rispetto al mese precedente (consensus +0,2%). Su base annuale l'indice e' salito del 2,4% risultando pari al consensus e alla rilevazione precedente.

RV - www.ftaonline.com