FCA accelera al rialzo nella prima seduta dell'ottava

FCA accelera al rialzo nella prima seduta dell'ottava e tocca a 8,67 euro i massimi da martedì scorso dopo un avvio in rosso (prezzo chiusura venerdì a 8,453 euro). Secondo indiscrezioni di Reuters a breve il governo italiano potrebbe annunciare l'ok alla garanzia pubblica sul prestito da 6,3 miliardi di euro a favore di FCA Italy già pre-approvato da Intesa Sanpaolo. In base ad altri rumor la concessione della garanzia pubblica potrebbe essere subordinata all'incremento degli investimenti del gruppo in Italia ma non alla mancata distribuzione del dividendo straordinario da 6 miliardi di euro connesso all'operazione di fusione con PSA. Il test di area 8,67 ha messo le quotazioni a confronto con il picco del 16 giugno a 8,68 euro, resistenza che per il momento ha contenuto le spinte rialziste. Oltre quei livelli possibile il ritorno a testare, come già accaduto l'8 giugno, il limite superiore del canale crescente che contiene i prezzi dai minimi di marzo in transito attualmente a 9,75 circa. Solo il superamento di quei livelli sarebbe da leggere come un segnale di forza duraturo, primo target a 10,31, lato alto del gap ribassista del 9 marzo. Sotto 8,25 rischio di movimenti verso la base del canale citato, passante a 7,80 circa, supporto al di sotto del quale emergerebbe il rischio di una ripresa del trend ribassista intrapreso dai massimi di novembre con rischio di ritorno almeno sul minimo di marzo a 5,51. Supporti intermedi a 6,95, minimo del 20 maggio, e a 6,61, base del gap rialzista del 7 aprile.