Borsa italiana in verde. Bene STM, deboli i bancari

Borsa italiana in verde. Bene STM, deboli i bancari. FTSE MIB +0,20%.

Il FTSE MIB segna +0,20%, il FTSE Italia All-Share +0,24%, il FTSE Italia Mid Cap +0,51%, il FTSE Italia STAR +0,41%.

BTP in lieve rialzo, poco mosso lo spread. Il rendimento del decennale segna 0,91% (chiusura precedente a 0,93%), lo spread sul Bund segna 150 bp (da 151) (dati MTS).

Mercati azionari europei in rialzo: Euro Stoxx 50 +0,4%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,3%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,1%.

Future sugli indici azionari americani sotto la parità: S&P 500 -0,2%, NASDAQ 100 -0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,80%, NASDAQ Composite +1,12%, Dow Jones Industrial +0,47%.

Mercato azionario giapponese in verde, il Nikkei 225 ha terminato a +0,32%. Borse cinesi negative: Shanghai e Shenzhen sono chiuse per festività (riapriranno martedì 8 ottobre), l'indice Hang Seng di Hong Kong al momento segna -1,0% circa.

Buon avvio di seduta per STM +2,5% in scia all'indice SOX (settore semiconduttori USA) che ieri sera ha chiuso a +1,71%. In rialzo anche gli altri titoli europei del comparto: ASML +0,8%, Infineon +1,5%, AMS +3,4%, Dialog Semiconductor +2,9%.

Bancari in flessione: l'indice FTSE Italia Banche segna -0,4%. In calo Banco BPM -1,8%, UBI Banca -0,8%, BPER Banca -0,5%.

Banca MPS +2,9% balza in avanti grazie alle indiscrezioni del Sole 24 Ore secondo cui il governo italiano sta trattando con la Commissione Europea per liberare Rocca Salimbeni di circa due terzi dei crediti deteriorati che gravano sul suo bilancio. Si parla di circa 10 miliardi di euro di NPL che potrebbero essere oggetto di uno spin off in una società da fondere poi con AMCO Asset Management Company (nuovo nome della SGA controllata dal Tesoro). L'operazione tenderebbe a facilitare la vendita di MPS, dato che il ministero dell'Economia si è impegnato con Bruxelles a uscire dal capitale (ha il 68%) entro fine anno.

Tamburi +2,4% a 6,34 euro estende il rally di ieri determinato dal report positivo di Equita. Oggi è la volta di Banca Akros: raccomandazione buy confermata e target incrementato da 5,90 a 7,20 euro.

OVS +1,1% positiva: il gruppo ha comunicato l'entrata in vigore da oggi dell’accordo modificativo del contratto di finanziamento esistente. Inoltre OVS rende noto che "nei primi due mesi del trimestre corrente rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, è migliorato, come previsto, l’andamento del business".

Debole Tenaris -1,0% dopo indiscrezioni secondo cui la procura di Milano ha presentato nei giorni scorsi una richiesta di rinvio a giudizio nei confronti della società San Faustin, holding del gruppo Techint (che contorlla Tenaris), e dei suoi amministratori, i fratelli Gianfelice e Paolo Rocca, e Roberto Bonatti. L'accusa è di corruzione internazionale nei confronti della brasiliana Petrobras.

TITOLO DEL GIORNO: NEXI
 Nexi tonica giovedi' grazie alle indiscrezioni del Sole 24 Ore secondo cui dal tavolo di lavoro tra ABI e Ministero dell'Economia sull'incentivazione dell'uso delle carte di pagamento potrebbe scaturire (sebbene non in tempi brevi) l'annullamento delle commissioni per le transazioni sotto i 5 euro ed il dimezzamento di quelle fra 5 e 25 euro. Le quotazioni sono salite fino a 9,426 euro per poi stabilizzarsi in area 9,30/31 a fronte di una chiusura mercoledi' a 9,159 euro. Il titolo ha toccato con i minimi del 2 ottobre la base del canale ribassista disegnato dal top del 4 settembre, un canale che ha le caratteristiche di un "flag", figura di continuazione del precedente uptrend (simile a quella disegnata a giugno). Oltre 9,50 atteso il test a 9,87 del lato alto del canale, resistenza successiva a 10,70 circa (proiezione della ampiezza del canale verso l'alto dal punto di rottura). Resistenza intermedia, solida, a 10,07, massimo di inizio settembre. Sotto la base del "flag", passante a 9,10, atteso test di 8,68 euro, 61,8% di ritracciamento (Fibonacci) del rialzo dai minimi di inizio maggio.
DATI ATTESI:
I dati macroeconomici in programma oggi: alle 10:00 Deficit/PIL (Istat) trim2 Italia.
Negli USA alle 14:30 bilancia commerciale, nuovi occupati non agricoli, salari orari, tasso di disoccupazione, alle 20:00 intervento Powell (presidente Fed).