Banca MPS accelera al rialzo martedi'

Banca MPS accelera al rialzo martedi' dopo aver comunicato la conclusione di ulteriori 4 operazioni di cessione di crediti deteriorati per circa 340 milioni di euro. Le cessioni sono relative a crediti in sofferenza misti secured e unsecured per complessivi 137 milioni di euro. A questi si aggiungono tre operazioni su utp prevalentemente garantiti, per 202 milioni di euro, su portafogli di Banca Mps e Mps Capital Services. Il titolo e' salito fino a quota 1,319 (close precedente a 1,2040) per poi terminare a 1,291 euro. Il rimbalzo ha permesso il superamento della media mobile a 10 giorni che era al di sopra dei prezzi, indicando quindi una tendenza ribassista di breve, dal 18 luglio. I massimi di giornata si collocano sul primo dei ritracciamenti di Fibonacci, il 23,6%, calcolati per il ribasso dal top dell'11 luglio. Al superamento di area 1,32 sara' quindi possibile il proseguimento del rialzo sulla scala dei ritracciamenti, primo obiettivo a 1,40, poi a 1,46 circa. Solo oltre questa soglia il rimbalzo si dimostrerebbe intenzionato a durare e potrebbe spingersi fino agli 1,75 euro, resistenza molto rilevante anche in ottica di medio termine. La mancata rottura, in chiusura di seduta, di 1,40 e la violazione di 1,25 potrebbero invece anticipare movimenti verso gli 1,15 euro almeno.