Balzo in avanti lunedi' per Mediaset

Balzo in avanti lunedi' per Mediaset dopo l’annuncio della nuova holding olandese (residenza legale, ma non fiscale) che aggreghera' le partecipazioni in Mediaset e Mediaset Espana. Si chiamera' MFE-Media For Europe e nasce da una prospettiva europea per il settore passata di recente per un grosso investimento in ProsiebenSat. Il gruppo prevede alla fusione efficienze e risparmi di costi per 100-110 milioni di euro (prima delle imposte) tra il 2020 e il 2023: un valore che attualizzato corrisponde a circa 800 milioni. Le quotazioni sono salite fino a 2,89 euro stabilizzandosi poi poco sopra 2,80 euro (close venerdi' a 2,696 euro). Il rialzo delle ultime ore ha permesso di confermare il completamento della figura a doppio minimo, dalle implicazioni positive, disegnata a partire dal 23 maggio con base in area 2,55 euro. Il lato alto della figura, a 2,69, era gia' stato messo sotto pressione venerdi'. Il target del doppio minimo, calcolato in base alla proiezione della sua ampiezza dal punto di rottura, si colloca a 2,83 euro e sarebbe quindi gia' stato toccato lunedi' nell'intraday. Una chiusura di seduta oltre quei livelli segnalerebbe l'intenzione di salire a testare a 2,95 l'ultima resistenza prima di quella molto solida dei 3,03-3,04 euro, massimi di fine aprile e fine gennaio. Solo sotto i 2,65 euro i segnali di forza appena inviati rientrerebbero, rischio in quel caso di un nuovo test del supporto di area 2,55 euro.