Analisi Varie Italia (AVI)

I mercati hanno deciso di dare fiducia all'Italia, Ftse Mib +2,14%

In anticipazione dell'incontro tra il premier Conte e il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker i mercati hanno deciso di dare fiducia all'Italia, anche perche' circolano voci che il target deficit/pil per il 2019 possa essere fatto scendere dal 2,4% presentato in precedenza al 2,0/2,2%, nel tentativo di evitare la procedura di infrazione. Conte non avrebbe con se una proposta definitiva da presentare a Junker ma piuttosto i calcoli del programma di governo per il 2019, coerenti con il mandato ricevuto dagli elettori.

Salvatore Ferragamo: quadro grafico a rischio

Brusca flessione per Salvatore Ferragamo (-6,9%, a 18,3250 euro), penalizzata dal report di Kepler Cheuvreux: la raccomandazione peggiora da hold a reduce, il target scende da 20,50 a 18,50 euro. Il gruppo fiorentino ha comunicato che il CFO Ugo Giorcelli lascerà l'incarico a far data dall'11 gennaio 2019. Nel cda di domani 13 dicembre verranno prese decisioni in merito alla sostituzione di Giorcelli. L'analisi del grafico di Salvatore Ferragamo evidenzia il grande rischio cui il titolo risulta esposto a causa della flessione odierna.

Prysmian estende il rally: Banca IMI conferma buy

Prysmian (+4,6% a 16,53 euro) estende il rally dopo il +6,15% messo a segno ieri in scia alle indicazioni emerse a inizio ottava dalla Lettera al Risparmiatore de Il Sole 24 ore. Confermate le stime di EBITDA adjusted per il 2018 e il target al 2022 per quanto riguarda le sinergie di costi derivanti dall'acquisizione di General Cable (150 milioni di euro). Oggi Banca IMI conferma la raccomandazione buy e il target a 22,20 euro: gli analisti del broker hanno visto rafforzata la loro visione positiva dopo un incontro con la società.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Falck Renewables sui massimi dal 2009 con nuovi target 2021

Falck Renewables (+7,1%) scatta in avanti e tocca i massimi dal 2009 in scia all'aggiornamento del piano industriale al 2021 con target migliorati: EBITDA a 213 milioni di euro (+2,4% rispetto al precedente piano), utile netto a oltre 40 milioni di euro (+33%). Migliorata anche la politica dei dividendi: introdotto un dividendo minimo garantito (Floor) per ogni anno (pari a 6,5 centesimi di euro nel 2020, a 6,7 nel 2021 e a 6,9 nel 2022) e l'effettiva distribuzione sarà decisa anno per anno sulla base del massimo valore tra il "Floor" e un pay-out ratio del 40%.

Fiere italiane: terzo trimestre 2018 in ripresa

La trentottesima rilevazione trimestrale sulle tendenze del settore fieristico condotta dall'Osservatorio congiunturale di AEFI-Associazione Esposizioni e Fiere Italiane per il periodo luglio-settembre 2018 mostra un quadro decisamente positivo sia rispetto al trimestre precedente che confrontato con il corrispondente periodo dell'anno scorso.

Bancari in accelerazione con i BTP: FTSE Italia Banche +2,1%

Bancari in accelerazione grazie al rally dei BTP: l'indice FTSE Italia Banche segna +2,1%, l'EURO STOXX Banks +1,8%. In evidenza FinecoBank +3,1%, Intesa Sanpaolo +2,6%, UniCredit +2,1%, Mediobanca +1,7%. Acquisti anche sul risparmio gestito con Poste Italiane +3,0%, Banca Generali +2,8%, Azimut Holding +2,0%.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Spread in netto calo su rumor: alle 16 il match Conte-Juncker

I BTP accelerano al rialzo: il decennale rende il 3,00% (-14 bp rispetto alla chiusura di ieri), lo spread sul Bund segna 275 bp (-15 bp) (dati MTS). Alle 16:00 a Bruxelles si terrà l'incontro tra il premier italiano Giuseppe Conte e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker sulle modifiche alla manovra 2019. Bloomberg riferisce indiscrezioni secondo cui il governo italiano è disposto a rivedere al ribasso il deficit/PIL dal 2,4% indicato inizialmente al 2,0%.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)