Analisi Varie Italia (AVI)

Ftse Mib ingessato in un trend laterale

Lunga striscia laterale per il Ftse Mib che oscilla per tutta la settimana al di sotto dei 20350 punti circa. Il Ftse Mib ha disegnato anche venerdi', come del resto gia' nelle due giornate precedenti, una seduta tutta contenuta all'intervallo stabilito dai prezzi con le oscillazioni del 19 febbraio. Le ultime cinque sedute hanno come mediana la media esponenziale a 200 sedute, orizzontale ormai da alcune settimane, un indicatore che i prezzi dovranno superare in modo netto per confermare la volonta' di proseguire il rialzo iniziato con i minimi di fine 2018.

Bene venerdì BPER Banca

Bene venerdì BPER Banca: HSBC ha migliorato la raccomandazione sul titolo da hold a buy, mentre Fitch ha confermato i rating long-term e short term rispettivamente a BB e B con outlook positivo. La decisione dell'agenzia arriva a seguito dell'approvazione (l'8 febbraio scorso) del cda di due operazioni strategiche: l'accordo con il Gruppo Unipol per l'acquisizione del 100% del capitale di Unipol Banca (con la contestuale cessione di un portafoglio di sofferenze per circa 1 miliardo di euro) e l'acquisto della quota di minoranza del Banco di Sardegna dalla Fondazione omonima.

Bancari in rialzo a Milano

Guadagnano terreno nel pomeriggio il comparto del credito a Piazza Affari: l'indice Ftse Italia Banche segna un rialzo dello 0,46%, ma mostra performance inferiori a quelle dell'Euro Stoxx Banks in rialzo dello 0,94 per cento. Si mettono in luce Bper (+1,72%), Fineco (+1,1%) e Unicredit (+0,59%). Bene anche Mediobanca (+0,41%), Intesa (+0,25%) e Ubi Banca (+0,09%). Sottotono invece Banco BPM (-0,02%) ed Mps (-0,19%).

Piazza Affari positiva, brillano TIM e Inwit. FTSE MIB +0,29%

Piazza Affari positiva, brillano TIM e Inwit. FTSE MIB +0,29%.


Il FTSE MIB segna +0,29%, il FTSE Italia All-Share +0,38%, il FTSE Italia Mid Cap +1,07%, il FTSE Italia STAR +0,31%.

BTP deboli, sale lo spread.
Il decennale rende il 2,87% (+1 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 277 bp (+5 bp) (dati MTS).

Mercati azionari europei sopra la parità: Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 +0,5%, DAX +0,4%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,1%.

Industriali in recupero

Buone performance per i titoli industriali. L'indice EURO STOXX Industrials segna +0,8%. Focus sull'incontro di oggi pomeriggio a Washington tra Donald Trump ed il vice premier cinese Liu He sul dossier degli scambi commerciali USA-Cina. A Milano Buzzi Unicem +2,0%, STM +1,3%, Leonardo +1,2%, CNH Industrial +0,8%. Bene anche Prysmian +1,8%, dopo il -9,48% accusato ieri in scia alle notizie relative al progetto Western Link.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Tenaris si scontra con una forte resistenza

Tenaris ha toccato con il top del 22 febbraio a 12,27 il38,2% di ritracciamento del ribasso dal massimo di maggio 2018. Sopra questilivelli rinnovati segnali di forza con obiettivi a 13,20 euro. Il mancatosuperamento di area 12,30 e la violazione di 11,17, linea che sale dai minimidi dicembre e media esponenziale a 50 giorni, porterebbero invece a testare 10,95,gap del 12 febbraio, e 10,40 circa.

AM - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Italia (AVI)