Titoli Caldi della seduta in corso

Borsa italiana in verde, Telecom sotto i riflettori: FTSE MIB +0,46%

Borsa italiana in verde, Telecom sotto i riflettori: FTSE MIB +0,46%.


Mercati azionari europei positivi. Wall Street contrastata: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,01%, Nasdaq Composite +0,54%, Dow Jones Industrial -0,39%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,46%, il FTSE Italia All-Share a +0,38%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,13%, il FTSE Italia STAR a -0,33%.

Seduta negativa per le utility

Seduta negativa per i titoli del comparto utility: l'indice EURO STOXX Utilities segna -0,3%. Debole la tedesca RWE (-0,7% a 16,20 euro) su cui HSBC ha peggiorato la raccomandazione a hold da buy ed ha ridotto il target price a 17 euro da 23,5 euro. A Milano perdono quota Italgas (-1,3%), Snam (-1,1%), A2A (-0,7%), Terna (-0,6%), Enel (-0,5%), Iren (-1,2%), Acea (-1,2%).

SF - www.ftaonline.com

Telecom Italia: BofA ML stima effetto piano e scorporo rete, conferma buy

Telecom Italia (+2,8% a 0,7170 euro) in ampio rialzo. Analisti e operatori guardano all'appuntamento del 6 marzo, giorno del cda chiamato ad approvare i conti 2017 e soprattutto il piano industriale 2018-2020. Il board dovrebbe anche esaminare il progetto per la separazione della rete presentato dall'a.d. Amos Genish al ministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda nell'incontro del 7 febbraio scorso. L'ufficio studi di BofA Merrill Lynch stima in 0,67 euro il potenziale di crescita del titolo dai livelli attuali: 0,58 dallo scorporo della rete e 0,09 dal programma di esuberi.

Buzzi Unicem e Cementir in progresso

Acquisti su Buzzi Unicem (+2,2%) e Cementir Holding (+2,4%) in scia ai buoni dati 2017 di HeidelbergCement (-0,3%). Il gruppo tedesco ha inoltre prospettato un 2018 favorevole per il settore cemento, soprattutto in Nord America. Indicazioni positive quindi per Buzzi Unicem, insieme al recupero del dollaro: il produttore di cemento, calcestruzzo e clinker di Casale Monferrato ha negli USA il suo mercato principale (vi realizza oltre il 40% dei ricavi e oltre il 65% dell'EBITDA).

Simone Ferradini - www.ftaonline.com

Piazza Affari in parità, brilla Telecom, deboli bancari e auto: FTSE MIB +0,02%

Piazza Affari in parità, brilla Telecom, deboli bancari e auto: FTSE MIB +0,02%.


Il FTSE MIB segna +0,02%, il FTSE Italia All-Share +0,02%, il FTSE Italia Mid Cap +0,01%, il FTSE Italia STAR -0,14%.

Mercati azionari europei complessivamente positivi:
DAX +0,2%, FTSE 100 -0,2%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,7%.

Ferrari riduce perdite dopo accordo Philip Morris

Ferrari (-0,2%) ancora in rosso ma in recupero dai minimi della mattinata grazie all'annuncio dell'estensione dell'accordo di partnership che lega Scuderia Ferrari a Philip Morris International. Grazie a questo accordo, Scuderia Ferrari e Philip Morris International proseguono una collaborazione già arrivata al quinto decennio.

SF - www.ftaonline.com

Poste Italiane: Banca IMI conferma valutazioni positive dopo dati preliminari 2017

Poste Italiane: Banca IMI conferma la raccomandazione add e il target a 7,50 euro all'indomani della pubblicazione dei dati preliminari 2017. I ricavi sono saliti dell'1% a 33,4 miliardi di euro (contro i 33,7 circa del consensus pubblicato sul sito del gruppo), l'EBIT del 7,8% a 1,123 miliardi (1,096), l'utile netto del 10,8% a 689 milioni (660), il dividendo del 7,7% a 0,42 euro per azione (0,40), con un payout ratio confermato all'80%. Buono anche l'andamento dei costi operativi, calati di quasi il 3% a 9,03 miliardi di euro.

Comparto auto ancora debole

Comparto auto ancora debole dopo la flessione della seduta precedente. L'indice EURO STOXX Automobiles & Parts segna -0,9%, con Renault (-1,9%), Volkswagen (-1,2%) e Daimler (-1,3%), quest'ultima ancora sotto pressione dopo che ieri il quotidiano tedesco Bild ha scritto che il colosso automobilistico che controlla il marchio Mercedes avrebbe utilizzato software potenzialmente illegali con l'obiettivo di ridurre le emissioni durante i test. A scoprirlo sarebbero state le autorità USA durante le indagini sui motori diesel.

Pages

Subscribe to RSS - Titoli Caldi della seduta in corso