Commenti Borse Internazionali

Borsa Usa: indici poco mossi

La Borsa di New York ha aperto la seduta senza grandi variazioni. Il Dow Jones guadagna lo 0,05% mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite cedono lo 0,05%.
Tra i titoli in evidenza Dollar General -8%. La catena discount ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione adjusted inferiore alle attese a 1,84 dollari, 4 centesimi in meno del consensus. Deludente anche la previsione sui profitti per l'esercizio in corso (Eps atteso tra 6,30 e 6,50 dollari contro i 6,65 dollari del consensus).

Shanghai in netto declino. Hang Seng in rialzo dello 0,15%

In una seduta contrastata per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha segnato un declino di appena lo 0,02%), le piazze della Cina continentale accelerano la contrazione in chiusura in scia a dati che confermano il rallentamento dell'economia di Pechino. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 perdono l'1,20% e lo 0,69% rispettivamente, contro il netto calo dell'1,82% dello Shenzhen Composite.

Borse europee sopra la parità

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in leggero rialzo in scia alla chiusura positiva ieri a Wall Street. Il Dax30 di Francoforte guadagna lo 0,05%, il Cac40 di Parigi lo 0,3%, il Ftse100 di Londra lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,2%.
Tra i titoli in evidenza Lufthansa -5%. La compagnia aerea ha chiuso il quarto trimestre con un utile operativo adjusted inferiore alle attese ed ha fornito un outlook 2019 cauto.

Asia contrastata. Nikkei 225 in flessione di appena lo 0,02%

Dopo una seduta di recupero per Wall Street (i tre principali indici Usa si sono allineati mercoledì intorno a un rialzo dello 0,60%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata invece mista a causa di fattori contrastanti. Da una parte gli investitori hanno manifestato ottimismo per il fatto che il Parlamento britannico abbia bocciato mercoledì una Brexit senza accordo con la Ue, dall'altra Donald Trump si è detto pronto ad abbandonare i negoziati con Pechino, se l'accordo commerciale non fosse di suo gradimento.

Wall Street chiude in rialzo, rimbalza Boeing

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in rialzo grazie agli ultimi rassicuranti dati macroeconomici e alla prospettiva di un approccio paziente in tema di tassi da parte della Fed. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,58%, l'S&P 500 lo 0,69% e il Nasdaq Composite lo 0,69%.
Rimbalza Boeing (+0,56%) dopo aver perso in due sedute oltre undici punti percentuali a causa del disastro del 737 MAX dell'Ethiopian Airlines.

Piazze cinesi in declino. Hang Seng in flessione dello 0,39%

In una seduta di generalizzato netto declino per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha perso lo 0,99%), le piazze della Cina continentale si allineano al clima ribassista e anzi segnano le performance peggiori. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 perdono infatti l'1,09% e lo 0,83% rispettivamente, contro la flessione del 2,53% dello Shenzhen Composite.

Asia-Pacific in contrazione. Nikkei 225 in calo dello 0,99%

Dopo una seduta contrastata per Wall Street (dei tre principali indici Usa in negativo il solo Dow Jones Industrial Average, deprezzatosi martedi dello 0,38%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata invece di generalizzata contrazione, a fronte delle crescenti preoccupazioni per una frenata dell'economia globale. Il Parlamento britannico martedì ha bocciato l'accordo sulla Brexit raggiunto in extremis con Bruxelles dalla premier Theresa May, con 242 voti favorevoli e 391 contrari. Si tornerà a votare in giornata per decidere se uscire dalla Ue senza accordo.

Borsa Usa: Boeing zavorra il Dow Jones

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ordine sparso. Il Dow Jones, penalizzato da Boeing (-6,11%), ha perso lo 0,38%, mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato rispettivamente lo 0,30% e lo 0,44%. L'indice delle 500 aziende a maggiore capitalizzazione e quello tecnologico hanno ridotto i guadagni nel finale dopo l'esito del voto britannico sull'uscita dalla Ue (la Camera dei Comuni ha bocciato anche il nuovo accordo).

Borsa Usa: segno meno per il Dow Jones penalizzato da Boeing

La Borsa di New York ha aperto la seduta in ordine sparso. Il Dow Jones, penalizzato da Boeing (-5%), cede lo 0,1%, mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite avanzano dello 0,2%.
Tra i titoli in evidenza Casey's General Stores +2%. Il retailer ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre del suo esercizio segnati da un eps rettificato in crescita da 48 centesimi a 1,13 dollari, contro gli 87 centesimi previsti da Zacks Consensus Estimate.

Pages

Subscribe to RSS - Commenti Borse Internazionali