Commenti Borse Internazionali

Wall Street verso un avvio positivo

I futures sui principali indici azionari Usa sono in territorio positivo. Il derivato sull'S&P 500 guadagna mezzo punto percentuale. In evidenza Anadarko (+30% nel premarket) dopo l'offerta di acquisto promossa da Chevron e Jp Morgan (+2,3% nel premarket) dopo aver annunciato una trimestrale superiore alle attese.

RV - www.ftaonline.com

Shanghai e Shenzhen in calo. L'Hang Seng guadagna lo 0,24%

In una seduta contrastata per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,73%), le piazze di Shanghai e Shenzhen registrano le performance peggiori tra i principali indici della regione, anche se il calo iniziale viene significativamente ridotto in chiusura, in scia al positivo dato sull'export di Pechino. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 perdono infatti lo 0,04% e lo 0,22% rispettivamente, contro il declino dello 0,26% dello Shenzhen Composite.

Borse europee deboli

Le principali Borse europee hanno aperto l'ultima seduta della settimana in leggero calo. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,2%, il Dax30 di Francoforte lo 0,2%, il Cac40 di Parigi lo 0,1% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,1%. Poco sopra la parità il Ftse100 di Londra (+0,1%). Mentre si attende l'avvio della tornata di trimestrali a stelle e strisce (apripista big del credito come Jp Morgan Chase e Wells Fargo che comunicheranno i risultati in giornata), il timore sul rallentamento dell'economia globale mette in secondo piano positive indicazioni in arrivo dai dati macroeconomici Usa.

Asia contrastata. A Tokyo Nikkei 225 in crescita dello 0,73%

Dopo una sessione poco mossa ma complessivamente negativa per Wall Street (peggiore dei tre principali indici Usa il Nasdaq, deprezzatosi giovedì dello 0,21%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata maggiormente contrastata. Mentre si attende l'avvio della tornata di trimestrali a stelle e strisce (apripista big del credito come Jp Morgan Chase e Wells Fargo che comunicheranno i risultati in giornata), il timore sul rallentamento dell'economia globale mette in secondo piano positive indicazioni in arrivo dai dati macroeconomici Usa.

Wall Street chiude in leggero calo

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in leggero calo all'indomani della pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Fed che hanno confermato la "pazienza" della Banca centrale per quanto riguarda l'incremento dei tassi. Il Dow Jones ha perso lo 0,05%, l'S&P 500 lo 0,05% e il Nasdaq Composite lo 0,21%. Nella giornata di venerdi i colossi bancari Jp Morgan e Wells Fargo daranno il via alla stagione delle trimestrali.
Male il comparto farmaceutico con UnitedHealth Group (-4,35%) e Merck (-1,22%).

Borsa Usa: indici in leggero rialzo

La Borsa di New York ha aperto la seduta in leggero rialzo all'indomani della pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione di politica monetaria della Fed che hanno confermato la "pazienza" della Banca centrale in tema crescita dei tassi. Il Dow Jones guadagna lo 0,15%, l'S&P 500 lo 0,10%. Piatto il Nasdaq Composite.

Shanghai e Shenzhen in netto calo. L'Hang Seng perde lo 0,93%

In una seduta contrastata ma complessivamente negativa per i mercati dell'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha però guadagnato lo 0,11%), sono proprio le piazze di Shanghai e Shenzhen a registrare il calo più netto. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 perdono infatti l'1,60% e il 2,16% rispettivamente, contro il declino del 2,65% dello Shenzhen Composite.

Borse europee miste, sugli scudi Lvmh e Sodexo

Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ordine sparso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,05%, il Ftse100 di Londra lo 0,1%. Sopra la parità il Dax30 di Francoforte lo 0,1%, il Cac40 di Parigi lo 0,4% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,25%. Nuovi segnali incoraggianti per i negoziati commerciali tra Washington e Pechino: lo U.S.

Pages

Subscribe to RSS - Commenti Borse Internazionali