Commenti Borse Internazionali

Shanghai e Shenzhen in rialzo. L'Hang Seng guadagna l'1,61%

In una seduta di deciso recupero per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha guadagnato il 2,15%), le piazze cinesi chiudono in positivo sull'allentamento delle tensioni tra Washington e Pechino. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 segnano progressi dello 0,31% e dello 0,34% rispettivamente, contro il rialzo dello 0,16% dello Shenzhen Composite.

Asia-Pacific in recupero. Netto rialzo del 2,15% per Tokyo

Dopo una seduta contrastata per Wall Street (dei tre principali indici Usa solo il Nasdaq ha chiuso in positivo martedì, apprezzandosi dello 0,16%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è invece di generalizzato recupero sull'allentamento delle tensioni tra Washington e Pechino.

Borsa Usa: indici in deciso rialzo

La Borsa di New York ha aperto la seduta in rialzo sulle speranze di una ripresa delle trattative sui temi commerciali tra Usa e Cina. Il Dow Jones guadagna l'1,4%, l'S&P 500 l'1,3% e il Nasdaq Composite l'1,4%.
Sugli scudi il comparto auto in scia alle indiscrezioni di Bloomberg secondo cui la Cina potrebbe ridurre i dazi sulle importazioni di auto dagli Stati Uniti.

Piazze cinesi in progresso. L'Hang Seng guadagna lo 0,07%

In una seduta contrastata per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha perso lo 0,34%), le piazze cinesi recuperano terreno sulle conferme in arrivo da Pechino del proseguimento dei negoziati commerciali con Washington: il vicepremier cinese Liu He avrebbe discusso telefonicamente con lo U.S. Secretary of the Treasury (il ministro del Tesoro Usa) Steven Mnuchin e lo U.S. Trade Representative Robert Lighthizer, scambiando opinioni su come portare avanti la prossima fase della trattativa.

Asia contrastata. A Tokyo Nikkei 225 in declino dello 0,34%

Dopo un avvio d'ottava positivo per Wall Street (migliore dei tre principali indici Usa il Nasdaq, apprezzatosi lunedì dello 0,74%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è stata maggiormente contrastata, con le piazze cinesi che tentano un recupero sulle conferme in arrivo da Pechino del proseguimento dei negoziati commerciali con Washington. Il vicepremier cinese Liu He avrebbe discusso telefonicamente con lo U.S. Secretary of the Treasury (il ministro del Tesoro Usa) Steven Mnuchin e lo U.S.

L'high-tech spinge Wall Street in territorio positivo

La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in rialzo grazie al settore tecnologico. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,14%, l'S&P 500 lo 0,18% e il Nasdaq Composite lo 0,74%. Seduta volatile a causa delle incertezze sulla crescita economica globale e sull'asse Usa-Cina.
Male finanziari ed energetici. Il petrolio ha perso il 3,06% a 51 dollari al barile.

Pages

Subscribe to RSS - Commenti Borse Internazionali