Mercati Europei

Bond News: Euromacro

Diverse le cifre macroeconomiche pubblicate in giornata

In Germania l'Ufficio di Statistica Destatis ha comunicato che l'Indice dei Prezzi all'Ingrosso (Wholesale Price Index) nel mese di novembre è aumentato del 3,5% rispetto a un anno fa dal +4% della lettura precedente. Su base mensile il WPI è cresciuto dello 0,2% dopo l'incremento dello 0,4% di settembre (era cresciuto dello 0,3% ad agosto).

Bund Future: il "fly to quality" sostiene le quotazioni

Le tensioni sui mercati azionari hanno contribuito a un ulteriore rafforzamento del Bund. Il piccolo doppio massimo disegnato tra il 6 e il 10 dicembre dai record assoluti a 163,60 circa, già completato con la violazione della base a 162,93 punti, non ha minato la solidità della tendenza rialzista di fondo. Solo discese sotto le ex resistenze in area 162/162,40, massimi allineati di maggio e di agosto, potrebbero dunque insinuare i primi dubbi sulla capacità dei corsi di estendere ulteriormente il movimento ascendente fino a raggiungere nuovi record in area 165, poi a 166 circa.

Prezzi del petrolio in calo: Brent a 60,9 dollari

Prezzi del petrolio in calo nei mercati internazionali. Il future sul Brent cede lo 0,9% e si riporta a 60,90 dollari al barile mentre il derivato sul WTI segna un calo dello 0,73% a 52,2 dollari. Il passo indietro delle quotazioni segue i recenti leggeri recuperi dei prezzi dai minimi di fine novembre.

Di recente i temi caldi del petrolio sono stati le evoluzioni dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina e la decisione dell'Opec e della Russia di promuovere dei tagli alla produzione per 1,2 milioni di barili al giorno.

Diminuiscono i depositi O/N della Bce

Diminuiscono i depositi overnight presso la Bce. L'ultima rilevazione giornaliera indica che i depositi di breve delle banche europee presso la Banca centrale europea ammontano a 639,448 miliardi di euro, dai 642,923 miliardi della lettura precedente. Scendono a 52 milioni di euro i prestiti marginali dai 75 milioni precedenti.

CC - www.ftaonline.com

Finlandia: inflazione calata all'1,4% annuo in novembre

Tilastokeskus, l'ente nazionale di statistica di Helsinki, ha comunicato che l'inflazione è calata in novembre all'1,3% annuo, contro l'1,5% atteso dagli economisti per una lettura invariata rispetto a ottobre (1,3% era stata anche la lettura relativa ad agosto e settembre). L'indice armonizzato dei prezzi al consumo ha invece registrato un incremento dell'1,4% annuo contro l'1,7% precedente (1,4% anche in settembre). Su base mensile l'indice non ha invece segnato alcuna variazione (0,1% il progresso dell'inflazione armonizzata).

RR - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Mercati Europei