Indici DAILY

S&P 500 sul fil di lama

S&P 500 in calo di quasi due punti percentuali nella seduta conclusiva della settimana, a 2599,95 punti. Si tratta della chiusura più bassa dallo scorso aprile per l'indice americano che torna a mettere sotto pressione a 2600 un supporto strategico nel medio termine. In questo punto transita anche la neck line di un testa e spalle ribassista disegnato dai massimi di inizio anno, una figura che proietta target finali a 2300 punti ma che potrebbe condurre nella migliore delle ipotesi, in caso di cedimento definitivo di area 2600, verso 2500/2510 in prima battuta, poi fino in area 2430.

Supporti e resistenze per i 10 titoli piu' scambiati ieri sul mercato

INTESA S.PAOLO L'ultima chiusura e' stata registrata a 2.032 euro. La variazione percentuale da inizio anno e' del -26.64 %. La prima resistenza per il titolo e' a 2.0687 , livello oltre il quale i prezzi potrebbero arrivare a 2.1672 . In caso di violazione di 1.9967 rischio invece di discese verso 1.9342 euro. Il controvalore scambiato nell'ultima seduta sul totale del controvalore scambiato dal mercato e' stato del 13.7 % circa. Nell'ultimo mese la variazione relativa nei confronti dell'indice Ftse All Share e' stata del 5.40 %. +++

Il Dax si gioca la partita in area 10960/80

Il Dax si gioca la partita in area 10960/80. Il Dax e' arrivato con il rimbalzo partito dai minimi del 10 dicembre a 10586 circa a testare in area 10960 il 38,2% di ritracciamento del ribasso dal top del 3 dicembre, importante riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci, ma soprattutto la base del canale ribassista che i prezzi hanno disegnato dal top di gennaio, supporto violato il 6 dicembre dopo che aveva contenuto la discesa sia a ottobre sia a novembre.

Momento della verita' per il Ftse Mib

Momento della verita' per il Ftse Mib. Il Ftse Mib e' salito con i massimi di giovedi' mattina a 19210 punti a testare con precisione il 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top del 3 dicembre. La candela oraria corrispondente al massimo di giornata e' uno "shooting star", elemento che conferma la validita' della resistenza raggiunta. La successiva flessione ha permesso la ricopertura del gap rialzista lasciato giovedi' in avvio in area 19000, che per il momento ha contenuto le spinte al ribasso.

Il Nikkei 225 estende il rimbalzo

Mercato azionario giapponese in rialzo, il Nikkei 225 termina a 21816,19 punti, +0,99% rispetto alla chiusura precedente (21602,75). L'indice nipponico estende il rimbalzo di ieri e si dirige verso area 22mila, ostacolo oltre il quale salirebbero in modo significativo le possibilità di assistere al ritorno sul massimo di inizio settimana scorsa a 22700 circa.

Passo avanti poco convincente per l'S&P 500

Passo avanti mercoledì per l'S&P 500 che termina gli scambi a 2651,07 punti, in crescita dello 0,54%. L'indice americano sta cercando di reagire ancora una volta al test di area 2600, supporto strategico che lunedì è riuscito per la terza volta in poco più di un mese a respingere l'offensiva dei ribassisti, ma non sembra trovare spunti interessanti.

Il Dax completa una figura rialzista

Il Dax completa una figura rialzista aiutato anche dai dati macro incoraggianti: in base ai dati Eurostat a ottobre la produzione industriale nell'eurozona ha fatto segnare una variazione pari a +0,2% m/m, in linea con il consensus e in netto miglioramento dal -0,6% di settembre (dato rivisto da -0,3%), e pari a +1,2% a/a, ben al di sopra del +0,7% atteso e del +0,8% di settembre (dato rivisto da +0,9%). . Il Dax ha superato mercoledi' in area 10875 la neckline del testa spalle rialzista disegnato sul grafico intraday dal minimo del 6 dicembre.

Ftse Mib, saldo positivo ma per ora non basta

Ftse Mib, saldo positivo (+0,98%) ma il quadro grafico resta debole. Il Ftse Mib resta pericolosamente vicino al supporto offerto a 18480 dalla linea quasi orizzontale che unisce i minimi di ottobre e di novembre (close di seduta a 18591). Il taglio al ribasso della base della fase laterale delle ultime settimane, messa alla prova dai minimi delle ultime due sedute allineati in area 18400/420, sarebbe estremamente pericoloso: il canale assumerebbe i connotati di un "flag", figura di continuazione della precedente tendenza ribassista.

Pages

Subscribe to RSS - Indici DAILY