Analisi Varie Estero (AVE)

La May rimane alla guida del partito Conservatore

La May rimane alla guida del partito Conservatore. Theresa May si guadagna la fiducia di 200 deputati Tory, quanto basta per rimanere alla guida del partito e del governo (i voti sono stati 317, serviva la maggioranza secca per passare oltre l'ostacolo, ne servivano invece 159 per scalzarla dal ruolo di leader). La May ha annunciato che non guidera' lei il partito alle politiche del 2022. L'accordo con la Ue puo' andare avanti cosi' come e' stato disegnato, si profila all'orizzonte una Brexit "ordinata" e non la temuta Brexit "dura".

Il Dax completa una figura rialzista

Il Dax completa una figura rialzista. Il Dax ha superato mercoledi' in area 10875 la neckline del testa spalle rialzista disegnato sul grafico intraday dal minimo del 6 dicembre. La neckline (linea che unisce i massimi del 7 e dell'11 dicembre) transita ora in area 10860, fino a che quell'area sosterra' i prezzi il testa spalle restera' confermato, con target, ottenuto proiettandone l'ampiezza dal punto di rottura, a 11150/200 circa. Su quei livelli si colloca anche il lato alto del gap ribassista del 6 dicembre (a 11177 punti). Resistenze successive a 11330 e a 11458 punti circa.

Brexit, governo May alla prova del voto di sfiducia

Ancora in forte calo nel pomeriggio la sterlina che cede lo 0,89% sull'euro e l'1,43% sul dollaro. All'attenzione dei mercati il voto di sfiducia chiesto per oggi pomeriggio sul governo di Theresa May da parte degli stessi conservatori del suo partito. Lo hanno chiesto 48 deputati.

GD - www.ftaonline.com

USA, scorte di petrolio in calo meno delle attese

Nella settimana al 7 dicembre 2018 l'EIA (Energy Information Administration) statunitense ha registrato un calo delle scorte di petrolio greggio di 1,208 milioni di barili contro attese per una flessione maggiore (2,99 mln) e a fronte di una contrazione degli stock di 7,32 milioni di barili nella settimana precedente. Gli stock complessivi di petrolio si sono attestati a 442 milioni di barili, del 7% sopra la media quinquennale per questo periodo. Migliori delle stime invece i dati sulle scorte di benzina cresciute di 2,1 milioni di barili contro attese per un incremento di 2,4 mln.

Nuove proposte di Siemens ed Alstom alla Commissione UE

Siemens ed Alstom hanno presentato oggi un pacchetto di proposte alla Commissione Europea in risposta alle sue obiezioni del 29 ottobre. Si tratta di un insieme di rimedi atti a stemperare gli effetti della fusione paventati da Bruxelles sulla concorrenza europea. Le proposte potrebbero avere un impatto del 4% circa sui ricavi della nuova entità aggregata (circa 15 miliardi di euro il giro d'affari stimato per il nuovo gruppo).

Pages

Subscribe to RSS - Analisi Varie Estero (AVE)