Flash Commodities

Flash mercati

Future sugli indici azionari europei positivi (variazioni rispetto ai prezzi registrati alla chiusura degli indici sottostanti, ovvero alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,35%, FTSE 100 +0,33%, DAX +0,33%, CAC 40 +0,30%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: Euro Stoxx 50 -1,05%, Londra (FTSE 100) -0,93%, Francoforte (DAX 30) -1,44%, Parigi (CAC 40) -1,05%, Madrid (IBEX 35) -0,89%, Milano (FTSE MIB) -2,02%.

Flash mercati

Future sugli indici azionari europei positivi (variazioni rispetto ai prezzi registrati alla chiusura degli indici sottostanti, ovvero alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 +0,15%, FTSE 100 +0,22%, DAX +0,08%, CAC 40 +0,20%. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: Euro Stoxx 50 +0,32%, Londra (FTSE 100) +0,31%, Francoforte (DAX 30) +0,14%, Parigi (CAC 40) -0,34%, Madrid (IBEX 35) +0,34%, Milano (FTSE MIB) +0,16%.

USA: diminuiscono più del previsto le scorte di petrolio settimanali

L'EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che, nella settimana terminata lo scorso 15 giugno le scorte di petrolio negli USA sono diminuite di 5,914 milioni di barili. Le stime degli analisti erano fissate su un decremento pari a 2,100 milioni di barili. Nella settimana precedente le scorte di petrolio greggio erano diminuite di 4,143 milioni di barili.

CC - www.ftaonline.com

Borsa Italiana lima le perdite in chiusura: Ftse Mib -0,07%

In chiusura di seduta i maggiori indici azionari di Piazza Affari riducono le perdite: il FTSE MIB cede lo 0,07%, il FTSE Italia All share cede lo 0,06 per cento. Il FTSE Italia Mid Cap passa sopra il riferimento (+0,04%) mentre il FTSE Italia Star resta sotto la parità (-0,51%).

Sostanzialmente stabili i rendimenti del debito sovrano europeo: quello del BTP decennale italiano segna un calo di un punto base al 2,55% mentre quello del Bund tedesco cede 2 punti base (0,38%). Lo spread BTP/Bund si pone dunque a 217 punti base.

Petroliferi in recupero a Milano

Recuperano terreno nel pomeriggio i titoli del comparto petrolifero a Piazza Affari. Le quotazioni del greggio sui mercati internazionali riprendono quota dopo una mattina resa incerta dall'inasprirsi dei contrasti commerciali tra Stati Uniti e Cina. Sull'Ice il future sul Brent guadagna ora l'1,23% e si riporta a 74,36 dollari al barile mentre il WTI quota a 65,05 dollari (-0,01%).

Petrolio Wti sotto livelli di guardia

Debole il Petrolio Wti a inizio ottava in attesa del meeting dell'Opec del 22 e 23 giugno. Il greggio ha cancellato il tentativo di rimbalzo messo a segno la scorsa ottava scivolando pericolosamente sotto il supporto offerto in area 65 dalla media mobile a 100 giorni, fino a quota 64,62 dollari (-0,35%). Chiusure sotto 64,20 dollari comporterebbero una revisione del quadro previsionale di medio periodo, preludendo a cali verso i supporti in area 62.

Pages

Subscribe to RSS - Flash Commodities