Mercati asiatici

Nikkei 225 ormai a ridosso del massimo pluriennale di inizio 2018

Mercato azionario giapponese positivo. Il Nikkei 225 poco fa ha terminato a 24033,79 punti, +0,39% rispetto alla chiusura precedente (23940,26). L'indice nipponico è sempre più vicino al massimo pluriennale di inizio 2018 a 24130 circa e si predispone ad attaccarlo. In caso di successo, il quadro grafico di lungo periodo migliorerebbe nettamente, in virtù della riattivazione del movimento rialzista partito nel 2012, verso un primo obiettivo a 25200 circa.

Mercati asiatici in rialzo. Il Nikkei 225 guadagna lo 0,39%

Dopo un'altra seduta contrastata per Wall Street (dei tre principali indici Usa martedì, come già successo per altro in avvio d'ottava, solo il Nasdaq aveva segnato un rialzo, dello 0,18%), alla riapertura degli scambi sui mercati asiatici la tendenza è invece stata complessivamente positiva, come confermato dal guadagno intorno allo 0,40% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso.

Cina: Adb rivede al ribasso al 6,3% stima crescita Pil 2019

L'Asian Development Bank (Adb) ha confermato al 6,6% la stima di espansione dell'economia di Pechino per quest'anno, ma l'outlook per il 2019 è stato rivisto al ribasso. Il Pil della Cina è atteso infatti a un progresso del 6,3% nel 2019, contro il 6,4% previsto in luglio dall'Adb. L'istituto con base nelle Filippine ha parimenti lasciato invariata al 6,0% la stima di crescita nel 2018 delle economie asiatiche in fase di sviluppo (in totale sono 45 Paesi) e rivisto dal 5,9% al 5,8% l'outlook relativo al prossimo anno.

RR - www.ftaonline.com

Msci aumenterà il peso delle azioni cinesi nei suoi indici

Msci ha comunicato martedì l'avvio di un periodo di consultazione per l'innalzamento dall'attuale 5% fino al 20% del peso delle azioni cinesi nei suoi indici (compreso l'Msci Emerging Markets Index). L'istituto newyorkese aveva annunciato in maggio la lista dei 234 titoli quotati a Shanghai e Shenzhen e il loro inserimento era stato completato lo scorso mese di agosto.

Da Bruxelles entro il 26 ottobre pronuncia su Emi Music-Sony

Lunedì la Commissione europea ha comunicato che si pronuncerà entro il prossimo 26 ottobre sull'offerta presentata in maggio da Sony per acquisire il 60% detenuto da Mubadala Investment in Emi Music Publishing. In quella data Bruxelles potrà dare il via libera all'operazione da 2,3 miliardi o, nel caso sollevasse timori per l'impatto sulla concorrenza, avviare un'indagine approfondita della durata di quattro mesi.

Shanghai e Shenzhen in calo. Hong Kong chiusa per festività

In una seduta complessivamente negativa per l'Asia (ma a Tokyo il Nikkei 225 ha guadagnato l'0,29%), Shanghai e Shenzhen iniziano una nuova settimana con il freno tirato dopo che lunedì, come per altro anche la piazza giapponese, erano rimaste chiuse per festività. Alla fine Shanghai Composite e Shanghai Shenzhen Csi 300 perdono lo 0,58% e lo 0,90% rispettivamente, contro il calo dello 0,54% dello Shenzhen Composite. Hong Kong, che nella precedente sessione aveva regolarmente scambiato, resta invece chiusa per le feste legate al calendario lunare.

Giappone: in agosto vendite supermarket cresciute dello 0,8%

Secondo i dati preliminari diffusi dalla nipponica Chain Stores Association, in agosto le vendite nei supermarket del Giappone sono cresciute dello 0,8% annuo, in netta frenata rispetto al 2,3% di luglio. Su base rettificata la lettura è invece per un progresso limitato allo 0,1% contro l'1,5% precedente. Le vendite nei supermarket nipponici sono calate del 3,9% su base sequenziale contro la crescita del 7,8% di luglio.

RR - www.ftaonline.com

Pages

Subscribe to RSS - Mercati asiatici