Forex

Parlamento europeo approva norme rigorose su criptovalute

Il Parlamento dell'Unione Europea ha approvato la proposta del Consiglio europeo di introdurre norme rigorose sulle valute virtuali, come il Bitcoin, per impedire che vengano utilizzate per riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo.
La decisione è passata con 574 voti a favore,15 contrari e 60 astenuti.
L'accordo rappresenta il quinto e ultimo aggiornamento della direttiva antiriciclaggio dell'Unione europea e fa parte della risposta del blocco agli attacchi terroristici di Parigi e Bruxelles, nonché delle fughe di Panama Papers.

Eur/Usd debole venerdì, ma il quadro grafico è invariato

Quadro grafico invariato per Eur/Usd. Le quotazioni oscillano ormai da oltre un mese attorno alla media mobile a 50 giorni, riferimento attualmente a 1,2325 circa e entro il range disegnato a marzo, compreso tra 1,2150 e 1,2476. In realtà nelle ultime settimane l'intervallo di oscillazione si è ristretto ulteriormente con in prezzi che all'inizio di aprile hanno reagito al test a 1,2215 della linea che sale dai minimi di aprile 2017.

Il tech spinge in calo l'Asia. Il Nikkei 225 perde lo 0,13%

Dopo una seduta in calo per Wall Street (peggiore dei tre principali indici Usa il Nasdaq, deprezzatosi dello 0,78%), alla riapertura degli scambi in Asia la tendenza è proseguita, come confermato dalla flessione intorno allo 0,80% dell'indice Msci Asia-Pacific, Giappone escluso.

Flash Mercati

Future sugli indici azionari europei incerti (variazioni rispetto ai prezzi registrati alla chiusura degli indici sottostanti, ovvero alle 17:30 della seduta precedente): Euro Stoxx 50 -0,1%, FTSE 100 +0,3%, DAX -0,1%, CAC 40 invariato. Le chiusure dei principali indici nella seduta precedente: Euro Stoxx 50 -0,12%, Londra (FTSE 100) +0,16%, Francoforte (DAX) -0,19%, Parigi (CAC 40) +0,21%, Madrid (IBEX 35) +0,11%, Milano (FTSE MIB) +0,14%.

Pages

Subscribe to RSS - Forex