Wall Street apre in rialzo. Bene il Dow con gli industriali

09/07/2018 16:40:10

L'onda lunga dei positivi dati sul lavoro Usa diffusi venerdì continua a farsi sentire a Wall Street, che apre in rialzo la seduta, lasciando da parte i timori legati alla guerra commerciale di Donald Trump. Così, per altro, era già stato in Asia, con Shanghai e Shenzhen in progresso del 2% e oltre, e seppure con toni più moderati anche in Europa (il Vecchio Continente è alle prese con gli ultimi sviluppi della questione Brexit mentre il governatore della Bce Mario Draghi ha escluso rischi "sistemici" per la regione). Anche in America lo sguardo si è spostato sui dati macroeconomici, con l'appuntamento clou che per questa settimana sarà l'inflazione: nella notte uscirà la lettura relativa a quella cinese mentre giovedì toccherà agli Usa. Nell'attesa a Wall Street i tre principali indici guadagnano tra lo 0,30% e lo 0,80% e la migliore performance, in questo caso, è del Dow Jones Industrial Average, al traino del settore finanziario (migliore degli undici sottoindici dell'S&P 500, con un progresso iniziale di circa l'1,50%), con Jp Morgan che si apprezza di oltre il 2% e si piazza al secondo posto nell'indice delle blue chip Usa (in vetta al Dow è invece Caterpillar, in rally di circa il 3% a confermare l'allentarsi delle tensioni commerciali).

Sul fronte valutario, il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa americana nei confronti delle altre dieci principali monete, è in declino di circa lo 0,30% a fronte in un ulteriore rafforzamento per euro e sterlina. I Treasury decennali guadagnano circa 3 punti base salendo sui massimi dell'ultima settimana mentre il petrolio è in marginale arretramento. Tra i singoli titoli va segnalato il rally di Groupon (non lontano dal picco del 14% toccato in premarket), dopo che nel weekend Recode aveva riportato che il management della società di Chicago, coadiuvato dalle banche, sarebbe alla ricerca di un candidato al buyout. Potenziali acquirenti gli stessi nomi che circolano da tempo: Alibaba Group Holding, che dal 2016 controlla il 6% di Groupon, e Iac/InterActive. Balzo superiore al 3% sempre al Nasdaq anche per Baidu, dopo che il colosso cinese del Web ha incassato la promozione da parte degli analisti di KeyBanc Capital Markets e Credit Suisse. In generale la seduta è positiva per il settore tecnologico, con Apple e Ibm tra i migliori di un Dow Jones in cui, comunque, a farla da padrone sono come detto finanziari e industriali (bene anche Boeing e 3M).

RR - www.ftaonline.com