Sotto la lente dell'analisi tecnica

11/07/2018 08:10:35

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Fincantieri

Fincantieri (+7,34%) reagisce dai supporti prsenti in area 1,09/1,10, messi sotto pressione nell'ultima settimana. Oltre 1,25 atteso il ritorno in area 1,40/1,42 massimi allineati di maggio e giugno e trend line che scende dai top di inizio anno. Oltre questi livelli verrebbe riattivato l'uptrend di lungo corso per target a 1,487 circa, poi a 1,55 circa. Discese sotto 1,07 cancellerebbero i recenti sforzi di recupero prospettando un affondo verso 1,02 almeno.
-Target: 1,40 euro
-Negazione: 1,02 euro
-RSI (14): neutrale

Enel

Incerta Enel (-0,14%) dopo aver fallito in avvio di ottava il confronto con la resistenza a 4,90 circa. La flessione odierna conferma il "bearish engulfing" disegnato nelle ultime due sedute e potrebbe anticipare il ritorno sui supporti a quota 4,68, e più in basso verso i minimi di fine maggio/inizio giugno a 4,55. La rottura di area 4,90 rafforzerebbe invece la reazione aprendo al ritorno in area 5,12.
-Target: 5,12 euro
-Negazione: 4,68 euro
-RSI (14): neutrale

Salvatore Ferragamo

Pull-back tecnico per Ferragamo (+3,02%), che reagisce al forte ipervenduto in cui sono sconfinati gli oscillatori tecnici in seguito al crollo delle ultime settimane. La violazione di area 20,50, minimi allineati di novembre e dicembre 2017, conferma lo scenario fortemente negativo e rischia di alimentare la corsa al ribasso verso 19 (minimi di fine 2016) e più in basso 17,50 euro. Reazioni interessanti solo oltre quota 21,90.
-Target: 21,90 euro
-Negazione: 19 euro
-RSI (14): ipervenduto

BB Biotech

BB Biotech (+1,84%) resta in vista degli ostacoli in area 58 che da fine maggio frenano ogni tentativo di crescita. Oltre questo limite atteso un allungo verso area 59,50 poi fino a quota 61,70, ultimo scoglio a impedire il ritorno sui top di inizio anno a 63,70. Pericolose invece discese sotto area 55,80, preludio a un affondo verso 54 euro.
-Target: 63,70 euro
-Negazione: 54 euro
-RSI (14): neutrale

Telecom Italia

Nuovo dietro front per Telecom Italia (-2,48%) che ha fallito il superamento dei primi ostacoli a 0,66 circa. Oltre questo limite aumenterebbero le chance di una ripresa per target a 0,70 circa e a 0,75. La violazione definitiva di area 0,615 aggraverebbe ulteriormente il quadro grafico già compromesso prospettando un affondo verso 0,557.
-Target: 0,70 euro
-Negazione: 0,615 euro
-RSI (14): neutrale

CC - www.ftaonline.com