Sotto la lente dell'analisi tecnica

13/06/2018 08:10:35

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).

Iren

Iren (+2,60%) balza oltre il picco del 31 maggio a 2,212 circa ma fatica a lasciarsi alle spalle la media mobile a 20 giorni in transito in questo punto. Sarà necessario il ritorno oltre 2,28 euro per riportare fiducia negli acquisti. Atteso in questo caso un test delle resistenze a 2,34, poi a 2,55 circa. Sotto 2,04 euro, quota pari al 50% di ritracciamento del rialzo partito a dicembre 2016, possibili cali verso 1,97, poi fino a 1,88 circa. -Target: 2,34 euro
-Negazione: 2,04 euro
-RSI (14): neutrale

Moncler

Moncler (+0,86%) ritocca al rialzo il massimo storico a 41,87 euro, salvo poi tornare sui propri passi. La permanenze sopra area 40 euro, ora supporto in caso di flessioni, rappresenta un segnale di forza che verrebbe cancellato solo in caso di discese sotto area 38,35. Oltre 41,87 atteso un allungo verso 42,50 e 45 euro.
-Target: 42,50 euro
-Negazione: 38,35 euro
-RSI (14): neutrale

Salini Impregilo

Salini Impregilo (+0,28%) si scontra con una duplice resistenza a 2,19/2,21 circa, media mobile a 20 giorni e livello orizzontale definito dai minimi di aprile. Il titolo dovrà tuttavia lasciarsi alle spalle area 2,40/2,41per inviare un segnale duraturo di miglioramento, per target a 2,62 euroe in area 2,70 circa. Sotto i 2 euro rischio di affondo verso 1,80 circa.
-Target: 2,62 euro
-Negazione: 2 euro
-RSI (14): neutrale

Diasorin

Diasorin (+2,30%) prolunga il rally partito a marzo registrando un nuovo record a 90 euro, e punta a target ipotizzabili a 93 euro, per il test del lato superiore del canale rialzista disegnato da marzo. Il titolo conferma le prospettive di crescita per obiettivi di lungo periodo in area 98/99. Indicazioni di segno contrario giungerebbero invece sotto 82,50 preludio a ripiegamenti verso quota 76,20.
-Target: 93 euro
-Negazione: 82,50 euro
-RSI (14): ipercomprato

Finecobank

FinecoBank (+4,85%) accelera fino alla media mobile a 50 giorni passante da 9,40 euro dimostrando di possedere le energie per attaccare la resistenza a 9,50, ex supporto definito dai minimi di marzo e aprile. Oltre questi livelli atteso un allungo verso 9,75/9,80, poi fino a quota 10 almeno. Discese sotto 8,36 introdurrebbero invece un nuovo test di 7,80 euro.
-Target: 10 euro
-Negazione: 8,36 euro
-RSI (14): neutrale

CC - www.ftaonline.com