SeSa in avvicinamento ai massimi storici, da lunedì nel FTSE Italia Mid Cap

15/03/2019 13:47:11

Momento particolarmente positivo per SeSa che a partire da lunedì 18 marzo entrerà a far parte del paniere dell'indice FTSE Italia Mid Cap. Pochi giorni fa il gruppo empolese ha approvato i risultati relativi al periodo di 9 mesi al 31 gennaio 2019: i ricavi si sono attestati a 1.146,3 milioni di euro (+15,5% a/a, anche grazie al consolidamento di Icos, Tech-Value ed il ramo di azienda Panthera), l'EBITDA a 53,3 milioni (+16,2% a/a, il 75% realizzato attraverso acquisizioni), utile netto consolidato di pertinenza del gruppo a 22,1 milioni (+10,2% a/a). L'indebitamento netto scende a 12,6 milioni di euro da 20,6 milioni al 31 gennaio 2018.

Per quanto riguarda lo scenario dell'ultimo trimestre il management "conferma un outlook favorevole per l'intero esercizio al 30 aprile 2019 con una crescita di ricavi e redditività di circa il 10% rispetto all'anno precedente". Gli analisti di Banca IMI hanno incorporato questi dati nelle loro stime confermando la raccomandazione buy sul titolo e incrementando il target da 34,60 a 35,10 euro.

L'analisi del grafico di SeSa evidenzia il rally (oltre +30%) originato dal doppio minimo formatosi tra novembre e dicembre e completato a metà gennaio, movimento che ha riavvicinato le quotazioni al massimo storico a 31,60 euro toccato la scorsa estate. Il titolo si prepara ad attaccare il picco di settembre a 30,30, ultimo ostacolo di rilievo prima del ritorno sui record. L'eventuale superamento di 31,60 decreterebbe la riattivazione della tendenza rialzista di fondo verso area 35. Segnali di stanchezza alla violazione di 28 circa, prologo a un test di area 26,50, supporto decisivo per mantenere integra la struttura rialzista di breve/medio periodo.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com