Piazza Affari sopra la parità. FTSE MIB +0,19%

16/04/2018 15:19:08

Piazza Affari sopra la parità. FTSE MIB +0,19%.


Il FTSE MIB segna +0,19%, il FTSE Italia All-Share +0,20%, il FTSE Italia Mid Cap +0,29%, il FTSE Italia STAR +0,19%.

Mercati azionari europei incerti:
Euro Stoxx 50 -0,1%, DAX -0,1%, FTSE 100 -0,5%, CAC 40 -0,1%, IBEX 35 invariato.

Pochi minuti prima l'apertura di Wall Street i future sui principali indici USA sono in rialzo: S&P 500 +0,7%, NASDAQ 100 +0,7%, Dow Jones Industrial +0,7%.

Positivi i bancari: l'indice FTSE Italia Banche segna +0,7%, l'EURO STOXX Banks +0,3%. In evidenza UBI Banca (+1,6%), Bper Banca (+1,6%), Banco BPM (+1,4%), UniCredit (+0,8%), Credito Valtellinese (+1,9%).

STMicroelectronics (+1,3% a 18,51 euro) in buona forma. Tra poco più di una settimana (il 25 aprile per la precisione, prima dell'apertura dei mercati) il gruppo dei semiconduttori pubblicherà i dati del primo trimestre 2018. Equita conferma la raccomandazione hold e il target a 22,30 euro.

Telecom Italia (+0,4%) positiva in vista dell'assemblea del 24 aprile. Venerdì scorso il gruppo telefonico e la controllante Vivendi (+0,1%) hanno depositato presso il tribunale di Milano il ricorso contro l'integrazione dell'ordine del giorno dell'assemblea (la revoca dei 6 amministratori in quota Vivendi) voluto dal fondo Elliott Management e ha chiesto l'adozione di provvedimenti d'urgenza entro quella data: oggi il Tribunale di Milano si pronuncerà in merito.

Biesse (+4,1% a 45,66 euro) recupera dopo le recenti flessioni che hanno spinto i prezzi fino a 43,70 circa a contatto con la linea che sale dai minimi di luglio 2017. Il movimento correttivo in atto potrebbe comunque proseguire fino al test dei supporti determinanti a 41 circa, area di transito della media mobile a 200 giorni. La tenuta di questo sostegno potrebbe offrire la sponda per una nuova reazione che oltre 48,50 euro permetterebbe di rivedere quota 53/54.

Buona performance per Maire Tecnimont (+2,7%) che dal 18 al 24 aprile offrirà al pubblico l'obbligazione 2024 da massimi 250 milioni di euro finalizzata al rimborso parziale del debito bancario a medio/lungo termine attualmente pari ad 340 milioni. La cedola annua sarà pari al 2,6250% e il titolo sarà quotato sul mercato regolamentato della Borsa Lussemburghese (Luxembourg Stock Exchange) e sul MOT di Borsa italiana.

Deboli le utility con Snam (-1%), Enel (-0,2%), Terna (-0,1%).

Moncler (-0,4% a 33,92 euro)
in recupero dai minimi della mattinata: Mediobanca peggiora il giudizio sul titolo da outperform a neutral con target price confermato a 32,20 euro. Oggi il gruppo dei piumini premium riunisce l'assemblea per l'approvazione del bilancio 2017. Il 4 maggio il cda si riunirà per esaminare i risultati del primo trimestre 2018: in assemblea il presidente e a.d. Remo Ruffini ha ricordato le temperature rigide registrate nei primi mesi dell'anno, lasciando ipotizzare un buon andamento delle vendite nel periodo.

Per quanto riguarda gli appuntamenti macroeconomici di oggi segnaliamo negli USA alle ore 16:00 scorte delle imprese e indice NAHB (mercato immobiliare residenziale), alle 22:00 acquisti netti att. finanziarie (l/term.).

Simone Ferradini - www.ftaonline.com