Panariagroup chiude il primo trimestre in perdita

17/05/2018 11:33:08

Il Consiglio di Amministrazione di Panariagroup Industrie Ceramiche S.p.A., Gruppo attivo nella produzione e distribuzione di materiale ceramico per pavimenti e rivestimenti di fascia alta e lusso, ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2018, redatto secondo i principi contabili internazionali (IFRS). La riduzione dei ricavi del primo trimestre 2018, pari 9,1 milioni di Euro, rispetto al primo trimestre 2017 è determinata per 4,6 milioni di Euro all'andamento del rapporto di cambio EUR/USD e per 4,5 milioni di Euro ad un calo del volume d'affari. In particolare, la valuta americana ha registrato un deprezzamento del 15,45%, passando da un cambio medio di 1,0648 nel primo trimestre 2017, a 1,2292 nel primo trimestre 2018. A parità di cambio con il primo trimestre 2017, quindi, il fatturato avrebbe registrato un totale di 94,6 milioni di Euro con una flessione nelle vendite del 4,5%. Tale indice, che ha interessato in maniera pressoché omogenea tutte le Business Unit del Gruppo, trova un riscontro nell'andamento dei primi mesi del 2018 registrato in generale nell'industria italiana della ceramica. La riduzione della marginalità è conseguenza diretta del decremento del fatturato che, associato alla programmata riduzione dei volumi prodotti, ha comportato un incremento dei costi medi di produzione per effetto della maggiore incidenza dei costi fissi e semi?variabili.

"A partire dalla seconda metà del 2017, e nel corso di questo primo trimestre 2018, abbiamo riscontrato un generalizzato rallentamento delle performance nel settore, che ha interessato anche il nostro Gruppo – afferma Emilio Mussini, presidente di Panariagroup ? Il clima generalizzato di incertezza e le tensioni geo?politiche degli ultimi mesi hanno contribuito a ridurre la propensione agli investimenti nelle costruzioni." "Panariagroup ? continua Mussini ? nel corso degli anni, è sempre riuscita, attraverso iniziative di diversificazione di prodotto, area geografica e canali di vendita, ad affrontare con successo la competizione sui mercati e riteniamo di avere tutti i requisiti per poter continuare il nostro percorso di sviluppo con grande consapevolezza e fiducia."

RICAVI
I Ricavi netti di vendita hanno subito un calo di 9,1 milioni di Euro, passando da 99,1 milioni di Euro realizzati al 31 marzo 2017 a 90,0 milioni di Euro al 31 marzo 2018. Tuttavia, nell'effettuare il confronto con il primo trimestre 2017, non va dimenticato che tale trimestre ha rappresentato il record storico per Panariagroup.

MARGINI REDDITUALI
Il margine operativo lordo è di 5,8 milioni di euro pari al 6,0% sul Valore della Produzione (12,1 milioni di Euro al 31 marzo 2017 pari al 11,3% sul Valore della Produzione). Il margine operativo netto è di 0,6 milioni di Euro (al 31 marzo 2017 di 6,6 milioni di Euro). Il Risultato Netto consolidato è negativo di 0,3 milioni di Euro (positivo per 4,0 milioni al 31 marzo 2017).

POSIZIONE FINANZIARIA
La Posizione Finanziaria Netta peggiora di 12,6 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2017. Si rileva, come componente primaria di questo andamento il fisiologico assorbimento di cassa, tipico del primo trimestre dell'anno, derivante dall'andamento del Capitale Circolante, a cui si è aggiunta una riduzione del livello dell'Autofinanziamento Gestionale, per effetto del calo della marginalità. Nella seconda parte dell'anno sono attesi invece i benefici finanziari connessi ai minori investimenti e alla programmazione produttiva, fortemente orientata all'ottimizzazione del Circolante. Nonostante il quadro complessivo, il rapporto PFN/EBITDA resta, in valore assoluto, su livelli normali.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Nel prosieguo del 2018, Panariagroup adotterà una prudente politica di tutela degli equilibri patrimoniali e finanziari raggiunti, pur confermando la strategia di medio?lungo termine volta ad un'ulteriore espansione del volume d'affari, e presterà particolare attenzione al contenimento del Capitale Circolante Netto, attraverso un oculato dosaggio dell'impiego della capacità produttiva, con particolare attenzione alla riduzione dei costi operativi e alla gestione rigorosa della politica degli investimenti. Sul fronte gestionale, continuerà l'impegno nel rendere più efficace la struttura organizzativa, e nello sviluppare la Divisione "Contract & Key Account" affinché possa accrescere le relazioni con un target sempre più rilevante che si occupa di opere architettoniche di massimo prestigio in tutto il mondo. Panariagroup ha registrato negli ultimi anni importanti ritmi di crescita superando brillantemente il volume d'affari degli anni pre?crisi. L'internazionalizzazione, il continuo aggiornamento tecnologico e a flessibilità organizzativa, hanno infatti permesso al Gruppo di attestarsi tra i player di riferimento del settore. Pur osservando che l'andamento recente del settore non è brillante, ribadiamo i nostri programmi di sviluppo nel medio?lungo termine, con un miglioramento dei risultati attuali già a partire dal secondo semestre 2018.

RV - www.ftaonline.com