Netto calo per STM in scia a quello del Sox

11/08/2017 17:06:38

Netto calo per STMicroelectronics penalizzata dalla debolezza del dollaro e del settore tecnologico. Il Nasdaq Composite e il Philadelphia Semiconductor Index arretrano sui livelli visti nella prima metà di luglio. Tutti in forte calo giovedì i big del settore come Applied Materials, Advanced Micro Devices e Texas Instruments. Il Sox, l'indice americano dei produttori di semiconduttori, ha violato giovedi' la media mobile a 50 giorni, supporto dimostratosi solido nelle ultime settimane e ora invece resistenza passante a 1085 punti circa, e ha avvicinato la media mobile a 100 giorni, in transito a 1053 circa, che funziona da supporto dal luglio del 2016 e la cui violazione rappresenterebbe un segnale di debolezza preoccupante anche per il medio periodo. Stm ha toccato un minimo intraday a 13,73 euro stabilizzandosi poi in area 14 (chiusura di giovedì a 14,36 euro). La media mobile a 50 giorni si colloca per Stm a 13,90 euro circa, viene quindi messa sotto pressione dai movimenti delle ultime ore. Se il suo cedimento venisse confermato in chiusura di seduta diverrebbe probabile il test a 13,40 della linea che sale dai minimi di luglio 2016. La media mobile a 100 sedute è invece già stata tagliata al ribasso nella seduta di venerdì e transita ora come resistenza a 14,23 euro. Da notare che le due medie si sono incrociate al ribasso già a inizio luglio (la 50 giorni ha attraversato dall'alto la 100), avevano posizione opposta dal luglio del 2016. L'incrocio ribassista è un segnale potenzialmente pericoloso anche per il medio periodo. Sotto area 13,40 rimarrebbe solo il supporto offerto a 12,14 dai minimi di fine luglio a difendere l'uptrend da una inversione al ribasso in piena regola. Oltre 14,23 primi indizi favorevoli ad un rimbalzo da confermare però al di sopra di area 15 euro.

AM - www.ftaonline.com