Per Møller-Mærsk balzo dei profitti grazie alle plusvalenze

17/05/2018 09:20:16

Møller-Mærsk ha comunicato per il primo trimestre il balzo dei profitti netti da 245 milioni a 2,75 miliardi di dollari. Performance trainata dalle plusvalenze derivanti dalla vendita lo scorso anno di Mærsk Oil (alla francese Total) e Mærsk Tankers (operazione intragruppo). Le perdite underlying sono invece cresciute da 139 a 239 milioni di dollari, a fronte del progresso dell'ebitda del 4,8% a 669 milioni. I ricavi sono rimbalzati nei tre mesi del 30% a 9,3% miliardi, anche in questo caso grazie a un'operazione straordinaria, l'acquisizione da 3,7 miliardi di euro della rivale tedesca Hamburg Süd (al cui netto l'incremento del giro d'affari si è limitato al 10%). Il colosso danese ha confermato l'outlook per l'intero esercizio: i profitti underlying sono attesi in crescita, a fronte di un ebitda compreso tra 4,0 e 5,0 miliardi di dollari. Møller-Mærsk ha aperto con un crollo superiore al 6% la seduta al Nasdaq Copenhagen.

RR - www.ftaonline.com