Il Ftse Mib future disegna un inside day

13/02/2018 08:08:18

Il Ftse Mib future disegna un inside day. Il Ftse Mib future riesce ad allontanarsi dal supporto critico offerto a 22000 punti circa dalla media mobile a 200 giorni, sulla quale si collocano i minimi del 6 e 9 febbraio, ma dopo essersi spinto sulle prime battute fino a quota 22505 perde la spinta stabilizzandosi in area 22400 (comunque al di sopra della chiusura di venerdi' a 22165 punti). L'ultima seduta forma una figura di tipo "inside day" risultando tutta compresa all'interno dell'intervallo gia' percorso dai prezzi venerdi'. Questo tipo di configurazione compare nelle fasi di incertezza o di attesa da parte degli operatori. I mercati rimangono del resto con gli occhi puntati sugli Usa, dove mercoledi' usciranno i dati sull'inflazione e giovedi' sui prezzi alla produzione, nel tentativo di capire se la Fed sara' costretta ad accelerare il rialzo del costo del denaro mettendo nuovamente sotto pressione le borse. Fino a che queste prospettive non risulteranno piu' chiare (l'aumento dei prezzi al consumo Usa a dicembre e' stato del 2,1% e le attese per gennaio sono sostanzialmente invariate) e' possibile che gli indici azionari, Ftse Mib future compreso, si muovano nell'ambito dei valori gia' visti di recente. Solo la rottura decisa di area 23000, alla quale si giungerebbe con il superamento dei 22630 punti, dove transita la media mobile a 100 giorni, potrebbe segnalare una ritrovata positivita' prospettando almeno la ricopertura del gap ribassista del 5 febbraio, a 23110 punti, con resistenza successiva a 23500 circa. Sotto 22180 invece rischio di nuovo test dei minimi della scorsa ottava a 21735 punti. In caso di violazione di quei livelli atteso il test dei minimi di gennaio a 21520.

AM - www.ftaonline.com