I nuovi dazi frenano Wall Street. Male industriali e chip

11/07/2018 16:40:39

Nessuna sorpresa a Wall Street. Dopo quattro sedute consecutive di rialzi, con la guerra commerciale che sembrava alle spalle, martedì sera la Casa Bianca ha presentato la lista dei prodotti made in China per complessivi 200 miliardi di dollari su cui verranno introdotti nuovi dazi del 10% (comunque non prima di due mesi). E dopo il ritorno del sell-off in Asia (Shanghai ha limitato le perdite, se così si può dire, intorno all'1,70%) e i netti declini segnati dalle piazze europee, alla riapertura degli scambi a New York il copione si è ripetuto seppure con toni meno drammatici: Dow Jones Industrial Average, S&P 500 e Nasdaq Composite hanno tutti aperto in flessione dello 0,50% circa. I più colpiti sono stati i big industriali, che invece erano stati premiati nelle sedute precedenti, e tra i peggiori dell'indice delle blue Usa si sono piazzati il benchmark Caterpillar, insieme a Boeing, DowDuPont e 3M. Male anche il settore dei chip, con Intel in declino di circa l'1% e performance simili per Amd e Nvidia.

Sul fronte valutario, il Bloomberg Dollar Spot Index, paniere che monitora la divisa americana nei confronti delle altre dieci principali monete, è in marginale rialzo mentre i Treasury decennali guadagnano meno di un punto base (per un rendimento del 2,85%), consolidandosi sui massimi di oltre una settimana. Flessione intorno all'1% per il Wti, ennesima vittima della guerra commerciale di Donald Trump ma anche su indicazioni che i problemi alla produzione della Libia siano in fase di risoluzione. Non a caso per i petroliferi la seduta è negativa: il sottoindice Energy dell'S&P 500 è in flessione, in linea con l'andamento degli indici, e Chevron è tra i peggiori del Dow Jones. Tra gli altri titoli da segnalare il crollo di American Airlines (con una flessione superiore al 6% scivola all'ultimo posto di S&P 500 e Nasdaq), dopo che il colosso dei cieli texano ha peggiorato l'outlook sul secondo trimestre in termini di crescita dei ricavi, ma anche di capacità.

RR - www.ftaonline.com