Dollaro in calo, tensioni montanti per il caso coreano

22/09/2017 12:17:55

Ancora vendite sul dollaro sui mercati internazionali: il Dollar Index, che confronta la valuta di Washington con le maggiori altre currency del mondo, segna un ulteriore ribasso dello 0,42% e torna a quota 91,87, ponendo le basi per nuovi ritorni in area 91 sui recenti minimi che la conferma della politica restrittiva della Fed sembra avere allontanato.

In area 91 si trova anche il 50% del ritracciamento dell'ascesa avviata nel 2014. La maggior parte degli osservatori attribuisce alle tensioni geopolitiche con la Corea del Nord il nuovo affondo, ma va detto che il percorso al ribasso del biglietto verde dura ormai da mesi nonostante la politica monetaria della Fed.

D'altronde l'escalation delle minacce ha registrato nuove provocazioni reciproche con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump che ha annunciato nuove sanzioni finanziarie contro Pyongyang in caso ponendo gli alleati economici a un bivio tra i rapporti commerciali con gli States e quelli con la Corea del Nord. L'agenzia sudcoreana Yonhap ha riportato in seguito dichiarazioni del ministro degli Esteri nordcoreano Ri Yong Ho che aveva evidenziato la possibilità di un nuovo test di una bomba H nell'Oceano Pacifico.

GD - www.ftaonline.com