DeA Capital: al 30 settembre risultato netto +€6,9mln

08/11/2018 16:47:34

COMUNICATO STAMPA DeA Capital - Il consiglio di amministrazione approva il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018.

- Asset under Management pari a oltre 11.400 milioni di Euro, con commissioni attive pari a 45,1 milioni di Euro, in crescita del 3,4% rispetto al 3Q 2017
- Forte generazione di cassa derivante in particolare dalle distribuzioni dei fondi di Private Equity in portafoglio, con una Liquidità Netta delle Società Holding salita a 140,3 milioni di Euro al 30 settembre 2018 (rispetto a 61,8 milioni di Euro al 31 dicembre 2017)
- Proposta di annullamento di n. 40.000.000 azioni proprie in portafoglio, da deliberarsi in sede straordinaria in occasione dell'Assemblea chiamata ad approvare il Bilancio d'Esercizio al 31 dicembre 2018

Milano, 8 novembre 2018 – Si è riunito in data odierna il Consiglio di Amministrazione di DeA Capital S.p.A., sotto la presidenza di Lorenzo Pellicioli, per l'esame e l'approvazione del Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2018.

Con riferimento agli altri Key Financials:
- Portafoglio Investimenti. Al 30 settembre 2018 è risultato pari a 322,4 milioni di Euro, di cui partecipazioni di Private Equity per 51,3 milioni di Euro, quote in fondi per 126,4 milioni di Euro e attività nette dell'Alternative Asset Management per 144,7 milioni di Euro.
- Risultato Netto di Gruppo. Al 30 settembre 2018 il Risultato Netto di Gruppo si è attestato a +6,9 milioni di Euro, rispetto a +4,9 milioni di Euro al 30 settembre 2017. Si fa presente che il Risultato Netto di Gruppo risulta sostanzialmente allineato al Risultato Complessivo IAS 1 in ragione dell'applicazione, a decorrere dal 1° gennaio 2018, del Principio Contabile IFRS 9. Si segnala inoltre che a seguito della predetta applicazione tutte le variazioni di fair value degli investimenti finanziari sono registrate a conto economico, mentre venivano in parte registrate a patrimonio netto nel 2017; il confronto a livello di Conto Economico Consolidato tra i primi nove mesi del 2018 e il corrispondente periodo del 2017 non è pertanto significativo con riferimento all'andamento degli Altri proventi / oneri da Investimenti.

Simone Ferradini - www.ftaonline.com