Crollo in after market per Cisco che delude nei servizi

17/05/2018 11:20:23

Cisco Systems ha toccato un crollo superiore al 4% in after market (la seduta di mercoledì al Nasdaq si era già chiusa in declino dello 0,70%) nonostante risultati migliori rispetto alle attese per il terzo trimestre del suo esercizio. Nei tre mesi allo scorso 28 aprile il colosso Usa delle infrastrutture di rete ha registrato ricavi in crescita da 11,94 a 12,46 miliardi di dollari, contro i 12,43 miliardi del consensus di Thomson Reuters. I profitti sono migliorati da 2,52 miliardi di dollari, pari a 50 centesimi per azione, a 2,69 miliardi, e 56 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 66 centesimi, contro i 65 centesimi stimati dagli analisti. A deludere, però, sono stati i ricavi dalle attività nei servizi, cresciuti del 3% a 3,16 miliardi di dollari, contro il 5,5% a 3,22 miliardi del consensus. Oltre le attese, invece, le entrate da tutti gli altri business di Cisco, che ha anche presentato una guidance sostanzialmente in linea con le stime del mercato.

RR - www.ftaonline.com